NADALIN DOLCE TIPICO NATALIZIO “VERONESE”

Il Nadalin  o meglio Natalino è un dolce tipico natalizio di Verona. Questo dolce fu inventato nel duecento per festeggiare il primo Natale di Verona sotto la signoria della famiglia della Scala. È poi l’antenato del più celebre pandoro, che invece fu invento nell’Ottocento.
Un dolce lievitato soffice e profumato con origini molto remote, che rispetto alla versione più attuale e sicuramente più conosciuta del famoso dolce veronese delle feste di Natale ha una forma un po’ più bassa, una sagoma a stella (o anche tonda) ed una consistenza altrettanto morbida ma sicuramente meno burrosa. Il pandoro antico, ricetta tradizionale, lievitato semplice e buono per le feste natalizie.

  • DifficoltàMedia
  • CostoEconomico
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti :

  • 500 gfarina 00
  • 150 gzucchero
  • 180 gburro
  • 40 glievito di birra fresco
  • 4uova
  • 200 mllatte
  • 1 filoessenza di vaniglia (fiala)
  • q.b.sale

Ingredienti per decorare:

  • 50 gpinoli
  • q.b.zucchero a velo

Strumenti:

  • 1 Silikomart Stampo da forno a forma di stella
io ho utilizzato la stella di silikomart e mi sono trovata benissimo. puoi trovarlo qui

Preparazione:

  1.  Sbriciola in una ciotola 40 g di lievito di birra, scioglilo con 100 ml di latte, quindi impastalo con 200 grammi di farina setacciata e il latte restante, in modo da ottenere un panetto piuttosto morbido, coprilo con un telo e lascialo lievitare in luogo tiepido per 8 ore. Imburra e infarina uno stampo a stella a bordi alti.

  2. Fai ammorbidire il resto del burro, taglialo a pezzetti, mettilo in una ciotola e aggiungi 150 g di zucchero semolato, un pizzico di sale e 1 bustina di vanillina, lavoralo con un cucchiaio di legno fino ad avere un composto cremoso. Incorpora 4 uova una alla volta, unendo la successiva solo se la precedente è stata perfettamente amalgamata. Quindi, unisci 300 g di farina rimasta e il panetto lievitato, lavora a lungo gli ingredienti fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.

  3. Versa nello stampo l’impasto preparato che dovrà arrivare a circa metà altezza e aggiungi 40 g di pinoli. Copri e tieni in luogo tiepido finché la pasta raggiungerà quasi l’orlo dello stampo.

  4. Accendi il forno a 190° C, inforna il dolce, fallo cuocere per circa 30 minuti e poi tienilo nel forno spento per altri 10 minuti. Sforma il Nadalin su una gratella da pasticceria e lascialo raffreddare. Prima di servirlo, cospargilo con 20 g di zucchero a velo setacciato.

CONSIGLI:

Si può conservare per 4/6 settimane a temperatura ambiente, lontano da fonti di calore o luoghi umidi.

Se la ricetta vi è piaciuta, potrebbero interessarvi anche: biscotti-alle-noci o chiffon-cake-allarancia o chiffon-cake-al-cacao-ciambellone-americano-super-veloce-golosissimo

SEGUIMI SULLA MIA PAGINA FACEBOOK QUI

SEGUIMI SUL MIO ACCOUNT INSTAGRAM QUI

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Le ricette di angelasurano80

Torte, pasticcini, biscotti, creme, piatti di pasta tradizionali e moderni.Se avete voglia di qualcosa di dolce, una mamma con forno sempre acceso vi suggerirà cosa cucinare. Qui i piatti vengono raccontati e fotografati con calore ed energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.