CANEDERLI ALLO SPECK RICETTA TRENTINA

Canederli allo speck. Ho adorato questo piatto dal primo istante che l’ho gustato in Trentino ed ogni volta che lo preparo i ricordi vanno alle splendide montagne e ai magnifici paesaggi. Penso che tutti conosciate questa specialità trentina che va gustata soprattutto al brodo. E’ sempre un successo!
Ti potrebbero interessare:
KRAPFEN

PACCHERI IN CREMA DI FUNGHI NOCI E SPECK

RISOTTO AI FUNGHI

TORTINO ALLA CAPRESE

Canederli allo speck
Canederli allo speck
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo45 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni12 canederli
  • Metodo di cotturaBollitura
  • CucinaItaliana

INGREDIENTI CANEDERLI ALLO SPECK

300 g pane raffermo
150 g speck
4 uova (medie)
200 ml latte
2 cucchiai farina
40 g cipolla
50 g burro
q.b. sale
q.b. erba cipollina
1 l brodo di carne

Strumenti

PREPARAZIONE CANEDERLI ALLO SPECK

Rosolate la cipolla nel burro. Mettete da parte.

Tagliate a dadini piccolissimi lo speck.

In una ciotola mettete il pane tagliato a dadini, un cucchiaio di farina e lo speck.

In un recipiente sbattete le uova, aggiungere il latte e l’erba cipollina.

Versate il tutto nel composto di pane ed aggiungete la cipolla rosolata.

Mescolate con un cucchiaio di legno e lasciate riposare l’impasto per 15 minuti a temperatura ambiente.

Aggiungete un altro pò di farina; la quantità deve variare a seconda della consistenza del pane bagnato, in genere uno o due cucchiai di farina devono essere sufficienti. La farina può essere ulteriormente diminuita e persino eliminata, specialmente se si usa latte caldo.

Formate con le mani inumidite i canederli allo speck con un diametro di circa 5-6 cm.

Fateli riposare altri 30 minuti sul piano di lavoro con un pò di farina.

I canederli allo speck vanno cotti in acqua salata bollente per 15 minuti.

Scolateli con una schiumarola e adagiateli nei piatti. Versate il brodo di carne caldissimo e servite.

Canederli allo speck

Consiglio di Adriana

Qualcuno cuoce i canederli direttamente nel brodo, molti invece preferiscono la bollitura in acqua per non “sporcare” il brodo e conservarlo limpido.

Seguimi sui social

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.