Sugo al pesto di basilico e pomodori

Con l’arrivo della bella stagione pomodori e basilico diventano i protagonisti della nostra cucina e la inondano di colore e profumi straordinari. Oggi con questi due ingredienti prepariamo un condimento semplice e profumatissimo: Il Sugo al pesto di basilico e pomodori, perfetto per un bel piatto di pasta da leccarsi i baffi.

Sugo al pesto di basilico e pomodoro
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    30 minuti
  • Cottura:
    25 minuti
  • Porzioni:
    4 – 6 persone
  • Costo:
    Molto Basso

Ingredienti

  • Pomodori di Pachino ((oppure S. Marzano)) 500 g
  • Pesto di basilico 1 vasetto
  • cipolla 1
  • Aglio 1 spicchio
  • Sale q.b.
  • Pepe q.b.
  • Olio extravergine d’oliva q.b.

Preparazione

  1. Lavate i pomodori e tuffateli in acqua bollente per alcuni secondi, dopodichè passateli sotto l’acqua fredda e spellateli, eliminate i semini e infine tagliateli a cubetti.

    Pulite la cipolla e affettatela sottilmente, fatela soffriggere insieme allo spicchio d’aglio e un paio di cucchiai di olio extra vergine d’oliva, quindi unite i cubetti di pomodori, se occorre aggiungete un cucchiaino di zucchero. Fate cuocere i pomodori il tempo necessario e per ultimo unite il pesto di basilico (trovate la ricetta completa ⇒ qui). Regolate di sale e pepe e lasciate insaporire per alcuni minuti, ricordatevi di eliminare l’aglio e spegnete.

    Il vostro sugo al pesto e pomodori è pronto,  ideale per primi piatti gustosi e saporiti.

  2. Sugo al pesto di basilico e pomodoro

Suggerimento

Scolate la pasta e tuffatela direttamente nella padella con il sugo,  ponetela sul fuoco e saltatela  per qualche minuto affinchè i sapori siano ben amalgamati.

 

_________________________


Se hai trovato utili i miei suggerimenti, puoi condividere l’articolo sui social tramite i pulsanti che trovi in alto e in basso a questa pagina, e se ti fa piacere visita e metti “MI PIACE” alla mia pagina FACEBOOK. Grazie!

Alla prossima!

Giovanna

 

Trovi le mie ricette anche su InstagramGoogle+PinterestTwitter

 

Lascia un commento

*