Pomodorini Sangiuannin condimento per pasta e bruschette

Pomodorini Sangiuannin ricetta della tradizione culinaria pugliese che rappresenta un gustoso condimento per pasta e bruschette . I pomodorini Sangiuannin si preparano in poco tempo e con semplici ingredienti. Avete mai gustato gli spaghetti alla Sangiuannin preparati la notte di San Lorenzo? Potete realizzarli proprio con questo condimento, facile e dai sapori decisi tipici della cucina mediterranea. Pomodorini, olive nere, acciughe salate, origano, capperi, aglio, peperoncini uniti all’olio evo danno vita ad un condimento per pasta molto stuzzicante. Seguitemi 😉

Pomodorini Sangiuannin condimento per pasta e bruschette ricetta il mio saper fare

Pomodorini Sangiuannin condimento per pasta e bruschette

Ingredienti per 4 persone

  • 4 cucchiai scarsi di olio evo
  • 20 pomodorini
  • 1 spicchio di aglio
  • sale pepe
  • 1 peperoncino piccante se gradito
  • 5 filetti di acciughe salate sotto olio
  • capperi dissalati q.b.
  • olive nere q.b.

Procedimento:

Spaghetti Sangiuannin ricetta il mio saper fare

  1. Lavare, far sgocciolare i pomodorini e dividerli a metà. Preferire i pomodori ciliegino o pachino che sono belli succosi
  2. In un tegame capiente versare l’olio, l’aglio sbucciato e far scaldare leggermente
  3. Unire le acciughe e mescolare con un cucchiaio di legno sino a quando risulteranno sciolte quasi a cremina
  4. A questo punto sistemare i pomodori nel tegame con la parte dei semi in su e far cuocere per meno di 10 minuti a fuoco basso. I pomodorini devono risultare appassiti ma non sfatti.
  5. Aggiungere i capperi dissalati, le olive nere, alzare la fiamma per far amalgamare il tutto. Mescolare di tanto in tanto con cautela per non rovinare i pomodorini. Allontanare l’aglio
  6. Servire i pomodorini Sangiuannin caldi distribuiti sulle bruschette oppure condire la pasta. Lessare circa 300 g di spaghetti, scolarli al dente, trasferirli nel tegame con il condimento e con delicatezza far saltare il tutto a fuoco vivo per pochi secondi. Servire caldo e se gradito si può aggiungere del formaggio pecorino (questi sono gli spaghetti alla barese che solitamente si preparano la notte di san Lorenzo)

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI 

 

Lascia un commento