Pignoni con asparagi e patate (PASTA FRESCA)

I “PIGNONI CON ASPARAGI E PATATE” sono un primo piatto di pasta fresca semplice e buono, perfetto per i pranzi della domenica o per ogni qual volta vi vorrete coccolare un po’. Si tratta di realizzare dei ravioli tondi di pasta fresca ripieni con patate e formaggio e serviti con un condimento a base di asparagi. Io avevo preparato questo piatto il giorno della finale del Giro d’Italia e in onore dei ciclisti e delle loro imprese emozionanti, ho deciso di chiamare appunto “pignoni” i ravioli che ho realizzato.

I pignoni con asparagi e formaggio sembrano un piatto difficile da realizzare, ma invece vi assicuro che non è così e se seguirete tutti i passaggi che trovate qui di seguito non avrete alcuna difficoltà. E poi volete mettere la soddisfazione nel realizzare un piatto di pasta TUTTO con le vostre mani? 🙂

A presto!

Anna

Pignoni con asparagi e patate
  • Preparazione: 45 Minuti
  • Cottura: 10-15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 2-3 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 2 Uova
  • 200 g Farina 00
  • 2-3 Patate (piccole-medie dimensioni)
  • 1 mazzetto Asparagi
  • 1/2 Cipolla di Tropea
  • 1 cucchiaio Pecorino calabrese
  • 2 cucchiai Parmigiano reggiano
  • q.b. Prezzemolo
  • q.b. Basilico
  • q.b. Noce moscata
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Cottura delle patate

    Prima di tutto preparare il ripieno della pasta fresca. Prendere le patate, lavarle, pelarle e tagliarle a pezzettini. Cuocere le patate in acqua bollente salata per circa 10 minuti. Poi scolare le patate e lasciarle raffreddare.

  2. Ripieno della pasta fresca

    In una ciotola unire i formaggi grattugiati, le patate lesse e schiacciate, qualche foglia di basilico e prezzemolo tritati, un po’ di noce moscata e un pizzico di sale. Mescolare bene il tutto fino ad ottenere un composto omogeneo e abbastanza solido. Tenera la parte il ripieno così preparato.

  3. Impasto della pasta fresca

    Su una spianatoia preparare la pasta fresca, unendo la farina con le uova. Prima iniziare a sbattere le uova con l’aiuto di una forchetta e man mano aggiungere un po’ di farina. Poi continuare ad impastare bene il tutto con le mani. Lavorare bene l’impasto per almeno 10-15 minuti (più si impasta e più si otterrà una pasta liscia ed omogenea).

    Quando si sarà ottenuto l’impasto desiderato, avvolgerlo con la pellicola trasparente e lasciarlo riposare per almeno 15 minuti.

  4. Stendere l'impasto

    Trascorso tale tempo, riprendere l’impasto e stenderlo con l’aiuto di un mattarello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di circa 1-2 mm.

    Prendere l’impasto di patate preparato, creare delle piccole polpettine e appoggiarle sulla pasta sfoglia, distanziandole di circa 5 cm l’una dall’altra.

  5. Ritagliare i pignoni di pasta fresca

    Ripiegare la sfoglia su sé stessa ed eliminare con le dita l’aria che si viene a creare all’interno dei due strati di sfoglia. Ritagliare i pignoni di pasta fresca con uno stampino a forma di cerchio (o con una rotella) e lasciarli distanziati sulla spianatoia.

  6. Pignoni di pasta fresca e maltagliati

    Dopo aver realizzato i pignoni di pasta fresca, utilizzare i ritagli di pasta per ottenere dei “maltagliati”. Consiglio di congelarli per utilizzarli al momento del bisogno.

  7. Tagliare la cipolla e gli asparagi

    Passare alla preparazione del condimento dei pignoni di pasta fresca. Tritare prima la cipolla di Tropea e poi pulire e tagliare a losanghe gli asparagi, levando la parte terminale del gambo.

  8. Preparazione del condimento

    In una padella far rosolare la cipolla di Tropea con un filo d’olio evo. Poi aggiungere gli asparagi, un mestolo di acqua calda e lasciar cuocere per circa 10-15 minuti, salando il tutto.

  9. Cuocere la pasta fresca

    Cuocere i pignoni di pasta fresca in acqua bollente salata per circa 10-15 minuti, in base allo spessore e alla grandezza dei ravioli.

    Una volta cotti, scolarli e aggiungerli al condimento a base di asparagi. Aggiungere qualche altra foglia di basilico e di prezzemolo e servire i pignoni con asparagi e patate con un filo d’olio evo.

I miei consigli

Potete realizzare i pignoni di con asparagi e patate delle forme che vi piacciono di più (quadrati, triangoli, ecc.).

Se non riuscite a consumare subito la pasta fresca, potete congelarla in freezer e cuocerla al momento del bisogno.

Inoltre potete arricchire il ripieno e il condimento con altre spezie o con altri ingredienti come prosciutto, salsiccia.

PER SCOPRIRE DI PIU’:

Se sei interessato ad altre ricette di PASTA FRESCA, clicca QUI.

Invece se ti interessano ad altre ricette di PASTE, clicca QUI.

Oppure se vuoi scoprire altre ricette di PRIMI PIATTI, clicca QUI.

Seguimi anche su FACEBOOK – L’OSTERIA DI ANNA – e clicca MI PIACE sulla Pagina per rimanere aggiornato su tutte le ricette.

Puoi inoltre seguimi anche su INSTAGRAM – @losteriadianna

Per tornare alla HOME PAGE, clicca QUI.

Asparagi, Pasta fatta in casa, Paste, Patate, Piatti vegetariani, primi piatti

Informazioni su Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Precedente Plumcake banane mature, cioccolato e cocco Successivo Zucchine ripiene con tonno e maionese

Lascia un commento