Crea sito

Cloud bread

Cloud bread (pane nuvola)

Ciao!

Il “cloud bread”, ovvero pane nuvola, è una di quelle ricette che sta spopolando sul web ed io ho voluto subito provarla.

Si tratta di un impasto sofficissimo formato solo da tre ingredienti (philadelphia, uova e lievito) e facilissimo da preparare. Viene definito pane, anche se a dire il vero la consistenza e il gusto ricorda più una specie di frittatina. Inoltre essendo un impasto neutro, si presta ad essere farcito sia col dolce (es. marmellata) sia col salato, ad esempio con salumi e formaggi.

Il cloud bread può essere quindi servito come finger food accompagnato con vari salumi o formaggi, magari durante un aperitivo, oppure come antipasto o addirittura come sostituto al pane durante i pasti.

ingredienti per 8 cloud bread:

  • 2 cucchiai di formaggio philadelphia
  • 2 uova
  • 1 punta di lievito per dolci o per salati

procedimento

Impasto per il cloud bread

Prendere le uova e separare i tuorli dagli albumi. Aggiungere la philadelphia ai tuorli e lavorare il tutto con le fruste fino ad ottenere una specie di crema.

Montare gli albumi per l’impasto

Separatamente montare gli albumi con il lievito. Aggiungere poi gli albumi montati alla crema a base di philadelphia.

Impasto per il cloud bread

Amalgamare bene il tutto con l’aiuto di una spatolina, facendo movimenti dal basso verso l’alto.

Cottura dei cloud breads

Prendere un cucchiaio e mezzo circa del composto così ottenuto e formare dei dischi di impasto su una leccarda ricoperta con carta da forno.

Cloud bread dopo la cottura

Cuocere i cloud bread in forno statico preriscaldato a 150°C per circa 20 minuti o fino a quando non risulteranno ben dorati. Una volta cotti, lasciarli raffreddare prima di staccarli dalla carta forno.

Servire i cloud breads con salumi e formaggi

I cloud breads sono pronti per essere serviti con salumi e formaggi, per formare dei piccoli sandwich.

Buon appetito!

Anna

Seguitemi anche su facebook – L’OSTERIA DI ANNA

Pubblicato da Annamaria

Ciao a tutti! Mi chiamo Annamaria, per gli amici Anna, vivo ormai da diversi anni nella bellissima città di Ravenna, ma sono calabrese. La mia passione per la cucina nasce da piccolissima. Ricordo ancora che a soli cinque-sei anni chiedevo sempre alla mia carissima nonna Maria "Prepariamo una torta?", costringendola a volte ad uscire di casa per andare a comprare gli ingredienti, se mancavano. Sono stata sempre curiosa in cucina e tutte le volte che mia mamma cucinava o si cimentava in una nuova ricetta, io non la mollavo e facevo sempre mille domande. Direi che le cose, ad oggi, non sono molto cambiate..anzi la passione per la cucina è rimasta. Oggi a testare le mie ricette c'è il mio ragazzo, Matteo, il quale ogni tanto si lamenta non dei miei piatti ma di qualche chilo di troppo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.