Turta dir Carsent

Turta dir carsent, in italiano Torta con il crescente. E’ un dolce tipico piemontese, una torta preparata con il lievito di birra, dal sapore genuino che troviamo nei dolci di antica origine.
Purtroppo questo dolce non ebbe lo stesso successo del pandoro o del panettone, quindi poco a poco cadde nel dimenticatoio.

In questo periodo in cui si inizia a pensare ai dolci natalizi, questo dolce può essere una gustosa alternativa al panettone fatto in casa. Oggi ne ho assaggiata una fetta per colazione ed è morbido, buono e delicato.

torta con il crescente
torta con il crescente

 

 

 

 

 

 

 

Tempo di preparazione: 3 ore e mezza

Ingredienti:

  • 600g di farina
  • 1 cubetto di lievito di birra
  • 2 bicchieri di latte
  • 150g di uva sultanina
  • 1 limone (scorza grattugiata)
  • 1 uovo
  • 80g zucchero
  • 50g burro
  • zucchero a velo

Preparazione:

Sciogliete il lievito in un bicchiere di latte tiepido (non caldo mi raccomando) ed impastate 200g di farina (presa dai 600g )
Coprite con un panno e lasciate lievitare il composto per un’ora in un luogo caldo, in questo modo avrete il “crescente”

torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L’ultimo quarto d’ora di attesa mettete l’uvetta a bagno nel secondo bicchiere di latte (che dovrà essere tiepido).

Trascorsa l’ora, setacciate in un’altra ciotola il resto della farina, e man mano mettete tutti gli ingredienti: le uova, la scorza del limone grattugiato, lo zucchero, il burro ammorbidito.
Infine aggiungete anche il crescente. Mescolate tutto bene e lasciate lievitare per un’altra ora.

torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Imburrate ed infarinate uno stampo da torta (se avete lo stampo di carta del panettone usate anche quello) e versatevi il composto.
Infornate per 30-35 minuti a forno preriscaldato a 180°

Tirate fuori dal forno e spolveratevi sopra lo zucchero a velo

Curiosità: Quando, dopo qualche giorno, diventerà più duro potrete inzupparlo nel latte o un vino dolce..è eccezionale

torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente
torta con il crescente

4 thoughts on “Turta dir Carsent

  1. Questa mi sembra di averla mangiata ad un ristorante un paio di anni fa…ed era squisita! Sarebbe da aggiungere al menu di Natale.

    • ilmandorloinfioreblog il said:

      Io l’ho scoperta da poco, è davvero semplice e di una bontà… genuina

    • ilmandorloinfioreblog il said:

      Sorry, mi sa che mi era sfuggita, grazie per avermelo fatto notare..comunque 180! Ho modificato l’articolo 😀