Torta insanguinata di Halloween

Questa volta non vi dirò che è semplice, non vi dirò che ci vogliono 5 minuti, ma non vi dirò nemmeno che sarà la torta più difficile della vostra vita. Una cosa posso però promettervela.. non necessita di estrema precisione, anzi, più danneggiata è meglio è

Questa è la torta insanguinata, torta che ho fatto lo scorso Halloween (chissà cosa mi inventerò quest’anno).

Torta insanguinata di Halloween
Torta insanguinata di Halloween

 

Base

Pan di spagna al cioccolato (qui la ricetta)

Farcitura: Ingredienti per la crema alle arance sanguinelle

  • 2 uova
  • 4 arance sanguinelle
  • 5 cucchiai di zucchero
  • 6 cucchiai di farina
  • 100 ml latte
  • 5 cocce di colorante alimentare rosso

Ingredienti per la decorazione

  • 5 cucchiai di Isomalto (ormai lo trovate anche nei supermercati, in alternativa qui su amazon oppure nei negozi di materie prime dolciarie)
  • 300ml panna da montare + 3 cucchiai di zucchero a velo
  • Colorante alimentare liquido Rosso

Bagna:

  • Rum (o liquore alle arance)

Preparazione:

Preparate il Pan di Spagna. Quando sarà pronto lasciatelo raffreddare per bene.

Nel mentre preparate la crema:

  • Grattugiate la scorza delle arance e filtratene il succo in un pentolino.
  • Dividete i tuorli dagli albumi
  • Montate i tuorli aggiungendo poco a poco lo zucchero. Quando la crema sarà chiara e spumosa sarà pronta.
  • In un tegame versate il succo delle arance, la scorza grattugiata delle arance, il latte e i tuorli.
  • Setacciate la farina nel tegame ed amalgamate tutto con una frusta a mano, fino a quando non avrete eliminato ogni grumo.
  • Ponete tutto sul fornello e fate cuocere a fuoco lento fino a quando non otterrete un composto cremoso.
  • Lasciate intiepidire. Nel mentre montate a neve gli albumi.
  • Quando la crema si sarà intiepidita, aggiungete gli albumi e qualche goccia ti colorante alimentare rossa, quindi amalgamate delicatamente dall’alto verso il basso con una spatola.
  • Lasciate riposare in frigorifero

 

Farcire la torta

Tagliate la torta in due o tre dischi.

Se avete utilizzato una tortiera a cerniera, posizionate l’anello sul sotto torta, se invece avete utilizzato una tortiera classica, foderatela con il cellophane (in questo caso, quando avrete finito di farcire la torta, la dovrete capovolgere sul sotto torta)

Posizionate il primo disco sul sotto torta e bagnatelo con il rum. Farcite il primo strato e poggiatevi sopra il secondo disco di Pan di Spagna, ripetete l’operazione con l’ultimo disco di torta. Lasciate riposare la torta in frigo per un paio di ore.

Nel mentre pensate alla decorazione.

Scheggia di vetro in Isomalto: Preparate un foglio di carta forno sul vostro piano di lavoro. In un pentolino mettete l’isomalto e fatelo sciogliere, mescolando di continuo, con un mestolo (preferibilmente in silicone, fidatevi).

 Quando l’isomalto sarà sciolto, con un cucchiaio, disegnate (velocemente) un triangolo pieno (per intenderci, deve somigliare ad un triangolo di vetro, quindi dovete colare l’isomalto anche all’interno del triangolo. Vedi foto). Per renderlo più realistico, appena si sarà solidificato, con una punta di coltello caldo, create delle scheggiature (se il risultato non vi soddisfa, potrete fondere l’isomalto nuovamente.

Decorazione:

Togliete dal frigo la panna e con una frusta elettrica iniziate a montarla, aggiungendo poco a poco lo zucchero a velo.

Trascorso il tempo di riposo, se avete utilizzato l’anello, adesso potrete aprirlo e sfilarlo, se invece avete utilizzato la tortiera normale, capovolgetela ed eliminate il cellophane.

Distribuite la panna su tutta la torta, spalmandola in maniera uniforma con una spatola. Con un sac a poche, dotato di beccuccio decorativo (scegliete quello che preferite)  completate la decorazione di panna.

Lasciate riposare in frigo per una mezz’ora.

Tirate fuori dal frigo. Adesso dovrete “infilzare” la torta con la scheggia di vetro in isomalto.

Mettete il colorante in un piattino, quindi con un pennello schizzate il colorante su tutto la torta, facendo attenzione a creare una sorta di “colatura” che segue l’incisione della scheggia di vetro. Torta finita!! Potrete spaventare i vostri ospiti!!

 

Vi avevo detto che era una torta piuttosto lunga da fare. Se vi dividerete il lavoro in due giorni, vi verrà tutto più semplice. Pensate prima al pan di Spagna e alla crema, il giorno dopo montate il tutto!

Comments are closed.