Cardi in pastella e fritti

Oggi vi racconto dei cardi in pastella, molti di voi non sapranno cosa sono i cardi. Per quanto ne so, sono conosciuti solo in Sicilia, però potrei sbagliarmi, per fare un po’ di chiarezza vi spiego cosa sono.

I cardi appartengono alla stessa famiglia dei carciofi, infatti ne ricorda il sapore, ma la loro forma è simile a quella del sedano.

Il colore del loro gambo ne determina il sapore, infatti quelli con il gambo bianco e senza tracce di colore verde, sono più teneri e meno amarognoli.

Il cardo ha pochissime calorie e sazia molto facilmente, quindi è adatto ad un regime alimentare ipocalorico, bollito e condito con un po’ di olio e limone, è l’antipasto perfetto.
La ricetta che vi presento, tuttavia, non è proprio ipocalorica, ma è adatta agli antipasti “ricchi” tipici delle feste o delle cene dove la linea è l’ultima cosa a cui pensare.

Cardi in pastella
Cardi in pastella e fritti

 

 

Ingredienti:

Per la pastella:

  • 500g di farina
  • 100g lievito madre oppure 15 g lievito di birra
  • acqua q.b.
  • sale q.b.
  • zucchero 1 pizzico

Per i cardi:

  • 5 teste  di cardo
  • acqua e limone + 1 cucchiaio di farina  (da aggiungere quando l’acqua arriva ad ebollizione)

 

Procedimento:

  1. Pulite i cardi eliminando la loro estremità, quella con le foglie, poi eliminate anche i bordi spinosi delle cose e i filamenti.
  2. Lavateli e metteteli in acqua bollente insieme ad un limone tagliato in quarti e 1 cucchiaio di farina. Fateli bollire fino a completa cottura, (dai 30 ai 40 minuti). I cardi saranno pronti quando li infilzerete con la forchetta e saranno morbidi.
  3. Quando i cardi saranno pronti  scolateli e metteteli da parte.
  4. Preparate adesso la pastella iniziando a sciogliere il lievito in poca acqua tiepida. In una ciotola mettete la farina il sale e mescolate. Aggiungete adesso il lievito e acqua quanto basta per creare un composto cremoso, mescolate con una frusta a mano per eliminare i grumi.
  5. Lasciate lievitare per un paio di ore.
  6. Al momento della frittura fate riscaldare l’olio di semi, quindi immergete i cardi nella pastella e fateli scolare per bene, poi tuffateli nell’olio bollente fino a quando non diventeranno dorati.
  7. Poggiate i cardi fritti su un piatto ricoperto di carta assorbente.

 

 

Comments are closed.