Crea sito

Devil’s food cake, di Nigella Lawson

Devil’s food cake, di Nigella Lawson

12080850_1194136710601885_284712082_n
Devil’s food cake

 

Oggi vi propongo un dolce molto famoso e assolutamente goloso, la Devil’s food cake! Letteralmente significa “Torta del Diavolo” (ci sarà un motivo, secondo voi?) e si tratta di una base molto utilizzata per torte e che è stata divulgata da Nigella Lawson.

E’ una torta al cioccolato dalla consistenza umida e morbida e la versione originale è farcita e ricoperta con un morbido frosting al cioccolato. Io vi propongo, invece, solo la ricetta della base, che ho utilizzato per una torta di compleanno, la torta cascata di M&M’s!

 

_MG_3970-web

La Devil’s food cake è un dolce statunitense molto antico, la cui prima ricetta apparve nei  primi del ‘900, per poi diffondersi nel primo decennio in tutti i libri di ricette. Naturalmente, vi sono diverse versioni di questo dolce, un dolce nel vero senso goloso e peccaminoso al punto da meritare l’appellativo “Torta del Diavolo”.

Come ho potuto notare in rete la ricetta di Nigella Lawson è quella maggiormente gettonata perchè quella che – probabilmente – è la più vicina all’originale. Ecco cosa occorre per preparare questa ottima torta, compatta ma molto umida e morbida al suo interno, perfetta per torte a piani o per sostenere il peso di svariate decorazioni.

E prima della ricetta voglio ringraziare il mio fotografo personale, Francesco-Polvere di grano, per le foto. Grazie amore!

Ingredienti (per due teglie da 20 cm o una da 22-24 cm)

  • 50 g di cacao amaro
  • 100 g di zucchero muscovado (per me di canna demerara)*
  • 250 ml di acqua bollente
  • 125 g di burro
  • 150 g di zucchero semolato
  • 225 g di farina tipo 00
  • 1/2 cucchiaino lievito per dolci (4 g circa)
  • 1/2 cucchiaino raso di bicarbonato (2-3 g)
  • 1 cucchiaio estratto di vaniglia
  • 2 uova intere medie

* la versione originale prevede zucchero moscovado, che è una particolare qualità di zucchero di canna grezzo (più umido e con una consistenza diversa). Lo potete trovare in supermercatti ben forniti, nei negozi di alimenti biologici, nonchè nelle botteghe del commercio equo e solidale.

Preparazione

Per prima cosa setacciare il cacao amaro ed unirlo in una ciotola con lo zucchero muscovado.

IMG_3661
Devil’s food cake

Unitevi 250 ml di acqua bollente e mescolare bene con una frustina a mano per fare amalgamare e mettere da parte facendo raffreddare un po’ il composto.

IMG_3663
Devil’s food cake

In una ciotola aggiungere il burro (tirato dal frigo tempo prima per renderlo morbido), poi lo zucchero semolato (io ho aggiunto anche un pizzico di sale) e montarlo con le fruste elettriche fino a formare una crema soffice e spumosa.

IMG_3664
Devil’s food cake

In un’altra ciotola mescolare le polveri: la farina, il lievito, il bicarbonato e mettere da parte.

Ora aggiungere l’estratto di vaniglia alla crema di burro e mescolare, poi aggiungere un uovo, una parte del composto di ingredienti secchi (le “polveri”) e montare con le fruste. Poi aggiungere il secondo uovo e sempre mescolando aggiungere il resto del composto di ingredienti secchi fino ad esaurimento.

IMG_3667
Devil’s food cake

Aggiungere per ultimo il composto liquido al cacao ed amalgamare bene il tutto.

IMG_3669
Devil’s food cake

Ora la ricetta dice di versare il composto in due teglie da 20 cm .

Io ho utilizzato un’unica teglia da 22 cm, imburrata ed infarinata.

IMG_3670
Devil’s food cake

Io ho utilizzato una teglia cui ho messo una struttura di carta forno per alzare il bordo.

Ho seguito il mio tutorial per alzare i bordi delle teglie.

Versare l’impasto nella tortiera con un movimento a spirale che va dal bordo esterno al centro.

IMG_3672
Devil’s food cake

Cottura

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180° per circa 30 minuti o fino alla completa cottura anche all’interno. Io ho impiegato circa 50 minuti, abbassando dopo mezzora la temperatura a 160° e coprendo la torta con un foglio di alluminio. Vale la prova stecchino per verificare se è cotta uniformemente. Infilzandolo, lo stecchino dovrà risultare asciutto.

Sfornare e far raffreddare molto bene. Solo quando è ben fredda sfilare l’anello della tortiera e capovolgere su un vassoio da portata.

12064441_1194136627268560_1028014679_n
Devil’s food cake

Ora la ricetta di Nigella prevede di farcire e ricoprire questa base con del frosting al cioccolato. Io non l’ho provato ma le ricette sul web sono concordi.

Per la glassa (frosting)

  • 125 ml di acqua
  • 30 g di zucchero muscovado
  • 175 g di burro non salato
  • 300 g di cioccolato fondente

Mettere il burro, l’acqua, lo zucchero muscovado in un pentolino e fate sciogliere a fuoco lento. Quando il composto inizia a bollire, togliete dal fuoco e aggiungete il cioccolato a pezzi, e fate sciogliere completamente. Poi montare con una frusta fino ad ottenere una glassa liscia e lucida. Lasciate riposare la glassa per circa 1 ora, mescolando di tanto in tanto.

Tagliate la torta a metà con l’aiuto di un coltello o seghetto tagliatorta, farcire con circa un terzo della glassa, sovrapporre la metà superiore e ricoprire interamente con il frosting al cioccolato, spatolando la ganache per creare delle ondine, o dei becchi.

Un dolce dedicato a coloro che ritengono che se si deve fare un peccato di gola, lo si faccia bene 😉

Se vi è piaciuta questa ricetta vi invito a cliccare “Mi piace” sulla mia pagina fb https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258 per non perdervi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

2 Risposte a “Devil’s food cake, di Nigella Lawson”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.