Omelette delicata

Mio marito, nonostante abbia quasi 2mila anni (hi! hi!…se mi sentisse….), va ancora a giocare a calcio…sono ricominciati gli allenamenti e quando viene a casa, tardi alla sera, è allupato! Per un dispendio energetico così grande è necessario un pasto ricco e nutriente (oltre che senza glutine, nel suo caso); le uova sono sicuramente un’ ottima soluzione! Questa preparazione ha il vantaggio di essere veloce, semplice, gustosa ma soprattutto delicatissima. L’ho servita con verdura fresca.

Ingredienti per 1 omelette:

  • 2 uova
  • 1 cucchiaio di parmigiano grattugiato
  • 3-4 cucchiai di latte (io uso quello di riso)
  • una presa di sale
  • 1 macinata di pepe fresco
  • 1 cucchiaino raso di fecola
  • la punta di un cucchiaino di bicarbonato di sodio

per la farcitura:

  • 40 gr di prosciutto cotto a fette (di buona qualità)
  • 40 gr di mascarpone

Procedimento:

  1. mettere sul fuoco una padella antiaderente “sporcata” con un velo di burro
  2. in una ciotola battere insieme tutti gli ingredienti fino a formare un composto omogeneo
  3. versare il composto nella padella calda a fuoco medio per qualche minuto poi abbassare al minimo
  4. lasciar rapprendere per bene da un lato e quando si è solidificata abbastanza girarla affinché si cuocia anche dall’altra parte
  5. spegnere il fuoco (il calore della pentola è sufficiente per terminare la cottura)
  6. mettere su tutta la superficie della frittata le fettine di prosciutto cotto, in modo da coprirla completamente
  7. aggiungere il formaggio a ciuffetti, qua e la, mettendone un po’ dappertutto
  8. piegare la frittata su se stessa, a metà lasciando riposare un minuto prima di servire

Note: io compro il prosciutto in tranci e poi lo taglio con l’affettatrice; per ogni omelette ho tagliato una decina di fette, regolando la lama a 1,2 mm.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Precedente Mattonella mokacao Successivo Couscous mania

Grazie per essere passato a trovarmi. Siediti pure...faccio volentieri due chiacchiere

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.