Crea sito

Strozzapreti al pesto di finocchietto selvatico

La pasta fresca fatta in casa è una tradizione tutta italiana, i tortellini in Emilia, le orecchiette in Puglia, i fileja in Calabria… Una bella abitudine che si tramanda da generazioni!

Una pasta simile ai fileja sono gli strozzapreti, per i quali, il procedimento varia, ma gli ingredienti sono gli stessi. Per i fileja viene usato il famoso bastoncino di pochi millimetri detto “u dinacu” ed i filoncini vengono arrotolati su di esso, mentre, gli strozzapreti sono delle strisce di circa 1,5 cm che si fanno arrotolare sul palmo della mano e devono avere una lunghezza di 5 cm. La mia ricetta di oggi, vuole esaltare questa magnifica pasta con un pesto che per me è quasi scontato preparare in questo periodo; sto parlando del pesto al finocchietto selvatico. Una pianta che nasce spontanea nelle campagne calabresi tra aprile e maggio. Ha la forma di un folto cespuglio verde e profumato, le foglie filiformi, i fiori bianchi o gialli, che raggiungono anche un metro di altezza e hanno la forma di piccoli ombrelli. Adesso è il giusto periodo per raccoglierlo, poi i fiori vengono fatti crescere e seccare per poter raccogliere i semi che io utilizzo in cucina,  nei vasetti per aromatizzare gli ortaggi sott’olio.

Ingredienti

Per la pasta:

  • 500 g farina di semola
  • 1 pizzico di sale
  • 250 g circa di acqua tiepida

Per il pesto:

  • 400 g di foglie di finocchietto selvatico
  • 150 g di formaggio grattugiato
  • 100 ml di olio evo
  • 100 g di pinoli
  • 1 spicchio d’aglio
  • Sale e pepe

Per la granella croccante

  • 8 fette di pan carrè
  • 8 fettine di pomodori secchi sott’olio.

Procedimento

In una ciotola versare la farina, l’acqua ed il sale. Lavorare il composto con le mani fino ad ottenere un impasto omogeneo e liscio. Formare un panetto e lasciarlo riposare per 30 min circa avvolto nella pellicola.Trascorso il tempo necessario, stendere l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia di circa 2 mm di spessore. Tagliare delle strisce di circa 1,5 cm e far scivolare ogni striscia tra il palmo delle mani, arrotolandola su se stessa. La lunghezza degli strozzapreti calabresi è di circa 5 cm.Inserire tutti gli ingredienti tranne l’olio in un frullatore ad immersione e aggiungendo a filo l’olio, frullare per qualche minuto fino a raggiungere una consistenza cremosa.Mettere nel frullatore il pan carré a pezzetti ed i pomodori secchi. Frullare fino ad ottenere una consistenza grossolana. Trasferire il composto in una padella antiaderente calda e far tostare la mollica insaporita e mettere da parte.In una pentola d’acqua salata, cuocere la pasta per pochi minuti, scolare e condire con il pesto e servire con la mollica aromatizzata e croccante.

Buon appetito!

  • Preparazione: 20 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Note

/ 5
Grazie per aver votato!

Sono Emanuela Borello nata e cresciuta a Vibo Valentia. Passione per la cucina tanta. La definizione giusta per il mio Blog : il mio "OM "...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.