• dolci senza forno
  • Pancakes a forma di cuore ai cranberries

    Pancakes a forma di cuore ai cranberries

    I pancakes a forma di cuore sono una ricetta facilissimissima, in 3 minuti la pastella è preparata e saranno pronti per essere spadellati.
    ma come in quasi tutte le cose troppo semplici si nasconde un’insidia.
    mia mamma aveva comprato questa bellissima padella per fare pancakes a forma di cuore, ne avevo già una con i buchetti tondi preformati, già era abbastanza difficilotta da gestire, ma insomma con un po’ di pratica avevamo imparato (diciamo che la parte difficile era capovolgere i pancakes in modo che tornassero precisi precisi nei loro buchetti di origine), padella che io avevo soprannonimato la PANCAKKATRICE.
    beh adesso in famiglia è arrivava la PANCAKKATRICE 2 (LA VENDETTA) e come in tutti i sequel la situazione si è fatta più complessa!
    sì perchè mentre con la pancakkatrice n°1 basta aiutarsi con una forchetta e rovesciarli, qualche sia il senso non importa, da destra a sinistra, da sinistra a destra, da sopra a sotto, da sotto a sopra, in diagonale, tanto sono tondi e atterranno perfettamente nel buchetto, basta prendere la mira giusta e fare un movimento molto rapido e deciso, qua invece siamo ad un livello di difficoltà superiore, essendo a forma di cuore devi per forza girarli in modo che gli stondi del cuori finiscano nuovamente al loro posto, e così la punta.

  • dolci al cucchiaio
  • Coppette allo yogurt furbissime – veloci e semplici

    Coppette allo yogurt furbissime

    Chiamare le coppette allo yogurt un dessert è un parolone, perchè in effetti di cucinato c’è poco o nulla.
    Ma potrebbe essere una di quelle ricette salva-vita (ne ho messe un altro paio nel blog, tipo le Ricottine al forno, la Macedonia di meringhe, fragole e pistacchi oppure la Torta di mele all’antica danese ) che quando avete l’acqua alla gola potrebbero esservi davvero d’aiuto se non vitali!
    tipo quando si presentano degli invitati non attesi e voi non avete praticamente niente per cucinare, neppure uova, farina e burro, ossia gli ingredienti proprio basilari per fare un dolce.
    queste coppette allo yogurt sono in pratica un dolce di assemblamento, per questo l’appellativo “furbissime”, in 5 minuti saranno pronte, e dovrete cuocere solo la frutta che desiderete usare per guarnirle.
    sono praticissime perchè gli ingredienti fondamentali sono 3: muesli (o cereali) che oggi giorno quasi tutti hanno sempre in casa, yogurt (meglio bianco dolce, ma vanno bene anche altri gusti) e frutta (io prediligo le more, anche per una questione cromatica, ma ci si può arrangiare anche con altro).

  • dolci senza forno
  • Pancakes al cocco e banane

    pancakes al cocco

    I Pancake sono un dolce che non ci appartiene, se pensiamo a loro ci vengono in mente subito gli Stati Uniti o il Canada visto che spesso vengono accompagnati da sciroppo d’acero, di cui il maggiore produttore è appunto il Canada.
    Ma questi pancakes che vi presento oggi vogliono ricordare sapori e posti ancora più particolari, quelli della cucina creola dove banane, cocco, zucchero di canna, lime e rum sono alcuni tra gli ingredienti tipici.
    sono quindi pancakes un po’ “sui-generis” visto che solitamente il sapore del pancake è abbastastanza neutro poichè poi verrà accompagnato dallo sciroppo d’acero, da mirtilli o da altra frutta, questi invece vi sorprenderanno con un abbraccio avvolgente di sapori e dolcezza. lo zucchero di canna donerà una sfumatura speziata, il limone una nota di freschezza (volendo può essere sostituito con del lime) e il cocco una consistenza più fragrante al pancake, fino a che non giungerete a mordere la banane, leggermente caramellate, e allora si scioglieranno in bocca. volendo si può anche aggiungere un goccio di rum, per dargli uno sprint in più, e quel sapore caraibico.

  • dolci soffici
  • Torta ricotta e cocco senza farina

    La ricetta della torta ricotta e cocco mi è stata data da Michela, la mia migliore amica. non potevo non parlarvi di lei. ci conosciamo da quando abbiamo 6 anni, è la persona che ho da più lungo tempo accanto a me, se escludiamo familiari vari. la conosco da 25 anni, che è tantissimo tempo, lo è ancora di più se si pensa che sono 25 anni su 31, in pratica non ho quasi ricordi della mia vita prima di conoscerla.
    è stato un amore a prima vista, poichè dopo appena due anni che ci conoscevamo (ci siamo conosciute in prima elementare!!!) io mi sono trasferita in un altra città, e nonostante la distanza siamo riuscite a rimanere in contatto, merito anche dei nostri genitori che ci hanno appoggiato in questo “folle amore”, e ci scarrozzavano in su e giù, e non protestavano mai per le telefonate chilometriche e le bollette imbarazzanti.