Shortbread – biscotti scozzesi friabili (ricetta facile e veloce)

A me piacciono molto le ricette complesse, quelle che ti devi mettere lì con pazienza, pesare prima tutti gli ingredienti, suddiverli per gruppi a seconda se vanno in una preparazione o in un’altra, neppure stessi facendo un esperimento di chimica!!! poi leggere attentamente le istruzioni, seguire i passaggi (ok lo ammetto, raramente lo faccio, diciamo che leggo la ricetta e poi la interpreto :P), fare mille cose assieme, pentolini sul fuoco, burro nel microonde, planetaria azionata, avessi mille braccia e 6 paia di occhi mi sarebbero davvero utili.
short short2 short1 short3

c’è un che di supereroe in tutto questo, ti senti invincibile, quando emergi da 1 ora di pasticceria intensa, tutta ricoperta di farina da testa ai piedi, e sospiri “fiuh…ce l’ho fatta!”sfoggiando la torta completata.
ma a volte, anche le ricette semplici e veloci possono dare grandi soddisfazioni, perchè diciamocelo, la soddisfazione non sta solo nella prepazione e nello sfoggio delle proprie abilità di cuoca amatoriale, ma anche nel risultato finale, nel sapore del piatto!
è proprio il caso degli Shortbread, dei biscottoni tipici della scozia, che più semplici di così “si muore”,  come dice il detto.
beh è incredibile che con 4 ingredienti talmente semplici: zucchero, farina, burro e amido, si possano creare dei biscotti talmente buoni!!!
innanzitutto la bontà sta nella loro consistenza, l’amido, il burro freddo lavorato poco, lo zucchero di canna contribuiscono ad una friabilità unica, che raramente si trova in un biscotto, fatto in casa poi! sono quasi sfogliati, e “croccano” in bocca.
il sapore è dolce ma non troppo, e contrastato da un lieve sentore salato.
la ricetta è davvero semplice e veloce (5 minuti in tutto) e cuoce in circa 25/30 minuti.
si può decidere di fare una teglia unica come ho fatto io, e poi tagliarli al coltello, si otterrano delle barrette rettangolari. oppure stendere l’impasto e copparlo con delle forme a proprio piacimento, in tal caso si otterrano svariati biscotti, che cuoceranno in  circa 20 minuti, ma tutta l’operazione sarà leggermente più laboriosa, e ci vorrà, temo proprio, più di una sola infornata.
ma veniamo alla ricetta:

Ingredienti:
– 150 burro freddo a dadini
– 80 gr zucchero demerara
– 150 gr farina- 75 gr amido (io avevo la maizena e ho usato quella, altrimenti farina di riso)
– 2 pizzichi abbondanti di sale
– zucchero bianco per spolverizzare

In un mixer mettere tutti gli ingredienti assieme e azionare le lame. All’inizio il composto sarà sabbioso, ma man mano che le lame girano il burro si riscalderà e l’impasto comincerà a diventare umido e a fare una palla.
Finire di lavorare l’impasto se non è amalgamato del tutto con le mani,  ma per brevissimo tempo, poi rovesciarlo in una teglia Cuki Alluminio da 6 persone e modellarlo bene usando le mani e schiacciarlo per disporlo su tutta la superficie della vaschetta (l’impasto verrà alto circa 1/2 cm).
Mettere in forno preriscaldato a 180° per circa 25/30 minuti o finchè la superficie non risulta dorata, ma non troppo, devono comunque rimanere un po’ pallidi.
Appena sfornati spolverizzare abbondantemente di zucchero bianco, aspettare qualche minuto e tagliare con il coltello. Aspettare che freddino prima di sformare gli shortbread altrimenti si spezzano.

cliccate qua se volete leggere TRUCCHI E SUGGERIMENTI PER DOLCI PERFETTI