Crea sito

Panna e mandorle “stracchin gelad”

Oggi ricetta dolce locale, ovvero panna e mandorle “stracchin gelad”, letteralmente in dialetto lodigiano significa “stracchino gelato”, richiamando così la forma rettangolare del formaggio, lo stracchino (o crescenza). Si tratta di un semifreddo, semplicemente a base di panna montata, con pezzetti di mandorle tostate e scagliette di cioccolato fondente. Molto veloce da preparare e qualche ora di attesa nel freezer per poterlo gustare, tagliato a fette da servire a merenda o dopo i pasti.
Questa ricetta è tratta dal libro “La cucina di Lodi – Le ricette della tradizione” a cura dell’ APT del Lodigiano.
Se ti piace questa ricetta e non vuoi perderti le altre, seguimi sulla mia pagina Facebook “Una cameriera in cucina” o nel gruppo dedicato.

panna-mandorle
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo3 Ore
  • Porzioni10 fette
  • CucinaLocale

Ingredienti

  • 500 mlpanna fresca liquida (da montare, fredda da frigorifero)
  • 120 gzucchero
  • 100 gmandorle pelate
  • 100 gcioccolato fondente
  • 20 gburro

Strumenti

  • Bilancia pesa alimenti
  • Tritatutto
  • Padella
  • Cucchiaio di legno
  • Ciotola
  • Sbattitore
  • Leccapentole
  • Stampo da Plumcake
  • Carta forno

Preparazione

  1. Per preparare il dolce panna e mandorle “stracchin gelad” per prima cosa tritate finemente le mandorle con il tritatutto poi mettetele a tostare in una padella con il burro, mescolando con un cucchiaio di legno.

  2. Una volta che le mandorle sono tostate, tritate ad intermittenza nello stesso tritatutto anche il cioccolato fondente (se preferite potete utilizzare anche la mezzaluna o un coltello).

  3. Ora in una ciotola versate la panna liquida fresca (mi raccomando che sia ben fresca) e iniziate a montarla con lo sbattitore elettrico. Poco alla volta, aggiungete lo zucchero poi le mandorle tostate e il cioccolato fondente a pezzetti, sempre continuando a montare.

  4. Quando il composto è pronto, vrsatelo in uno stampo per plumcake foderato di carta forno (così sarà più facile toglierlo), livellatelo con il leccapentole e riponetelo nel congelatore per almeno 3 ore.

  5. Trascorso il tempo di solidificazione nel freezer, capovolgetelo su un piatto da portata, facendo leggermente pressione ed aiutandovi con carta. Aspettate circa 15 minuti poi tagliatelo a fette e servite. Decorate a piacere.

Note

Se non lo consumate tutto in una volta, quando lo estraete dal congelatore per la prima volta, suddividetelo in porzioni e rimettete nel freezer la parte che non consumate.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!