Purea di pere cotte di produzione biologica

La purea di pere è davvero deliziosa. Molti hanno l’abitudine di prepararla con le mele ma, con le pere mature è anche da provare. Se poi ne avete di vostra produzione, quelle coltivate nel giardino allora il successo è più che garantito e la purea non potrà non riuscire bene in quanto, sono ancora più saporite e dolci. Le pere che vedete nella foto me le ha regalate un amica (purtroppo non ho un posto per coltivarle) e siccome a volte trascuro di mangiare la frutta in questo modo non le ho sprecate. Con il loro aspetto così invitante non meritavano certo di essere sprecate. Come “Cuoca che recupera” questa è la mia motivazione principale che desidero pertanto partecipare attraverso questo blog: far capire e inculcare sopratutto ai giovani, l’idea che: Il cibo non si getta.

Ad ogni modo tutto si ricicla.
  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni 4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgPere (Mature)
  • 3 cucchiaiZucchero
  • 2 bicchieriAcqua
  • q.b.Cannella in polvere
  • q.b.Succo di limone

Strumenti

  • Passaverdure

Preparazione

  1. Lavare le pere mature privarle del torsolo e della corteccia e tagliarle a pezzi grandi.  

  2. Mettere a cuocere a fuoco moderato in un tegame con due bicchieri di acqua fredda e lo zucchero. Calcolare circa una ventina di minuti da quando inizia a bollire.

  3. Scolare dunque le pere e passare nel passaverdure. Aggiungere alla purea di pere un cucchiaio di succo di limone e un pizzico di cannella.

  4. Far raffreddare la purea e gustare a temperatura ambiente o fredda. La purea di pere potrà essere conservata in frigorifero non oltre due giorni.

Purea di pere

Consiglio per la purea di pere: Non gettare l’acqua di cottura scolata che può essere aggiunta per diluire la purea e la si può bere come un succo. L’acqua di cottura è infatti una bevanda fresca e piacevole dopo averla fatta raffreddare in frigorifero. Vieni inoltre a sbirciare sui miei social pinterest instagram twitter facebook

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da specialit

La cuoca che recupera nasce dalla riconoscenza che mia mamma esprimeva riguardo alla mia cucina, creativa e gustosa con quello che c’era in casa. Aprire il frigorifero e inventare ricette con gli ingredienti a disposizione è una soddisfazione, si risparmia, si svuota il frigo e si mangia anche bene :) ve lo la cuoca che recupera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.