Crea sito

Pane alla zucca

Il pane alla zucca, grazie alla zucca frullata nell’impasto, resta morbido e umido anche dopo alcuni giorni.
Questo pane è ottimo con formaggi e salumi, ma la sua naturale dolcezza ben si presta ad essere accompagnata da miele o marmellata.
Con questo pane ho inaugurato il mio nuovo cestino per la lievitazione.
Si tratta di un contenitore in rattan naturale, chiamato anche banneton, che aiuta lo sviluppo del pane e gli dona quelle righe così carine da vedere.
Sono proprio soddisfatta di questo mio acquisto. Peccato averne uno solo.

Pane alla zucca con farina di grano duro
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo4 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora
  • Porzioni1 pagnotta da un chilogrammo
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gZucca pulita
  • 250 gFarina di grano duro
  • 250 gFarina manitoba tipo 1
  • 1 cucchiaioMiele
  • 20 gOlio extravergine d’oliva
  • 10 gSale
  • 6 gLievito di birra fresco
  • Una manciata di semi di zucca (facoltativo)

Preparazione

  1. Pane alla zucca con farina di grano duro

    Tagliare la zucca già privata della buccia e dei semi a pezzetti e porla in un cestello per la cottura a vapore.

    Cuocerla in pentola a pressione, con un dito d’acqua sul fondo, per circa 10-15 minuti a partire dal fischio.

    Fare sfiatare tutto il vapore, aprire la pentola e trasferire la zucca in una ciotola a intiepidire.

    Frullare la zucca con un frullatore a immersione fino a ridurla in purea dopodiché unire il lievito in modo che si sciolga e si amalgami con la zucca.

    Trasferire il tutto nella ciotola della planetaria e aggiungere il miele, le due farine e l’olio.

    Cominciare a impastare con il gancio e, quando l’impasto avrà cominciato a formarsi, unire il sale.

    Continuare ad impastare per circa 10 minuti poi trasferire il tutto sulla spianatoia infarinata.

    Impastare brevemente con le mani, poi formare una palla e porla a lievitare in un luogo tiepido al riparo da correnti d’aria.

    Io solitamente uso la stessa ciotola della planetaria coperta con della pellicola o un piatto rovesciato messa dentro il forno spento.

    Quando l’impasto avrà raddoppiato il suo volume rovesciarlo di nuovo sulla spiantoia infarinata e schiacciarlo delicatamente con le mani.

    Piegarlo prima in tre a portafoglio, poi girarlo di 180 gradi e piegarlo nuovamente.

    Infine formare una pagnotta rotonda e metterla a lievitare per circa 1 ora sulla teglia infarinata coperta con un canovaccio pulito.

    Praticare dei tagli sulla superficie con una lametta o un coltello molto affilato.

    Se volete potete inumidire la croce che si sarà formata e cospargerla di semi di zucca.

    Infornare il pane alla zucca a 200 gradi per dieci minuti mettendo sul fondo del forno un pentolino adatto pieno d’acqua.

    A questo punto togliete il pentolino, abbassate la temperatura a 170 gradi e proseguite la cottura per altri 50 minuti.

    Sformare il pane alla zucca e metterlo a raffreddare su una griglia.

Qualche consiglio

Se volete che si formino le righe sulla superficie del pane potete effettuare la seconda lievitazione utilizzando un cestino da lievitazione come il mio.

Andrà infarinato molto bene e dovrete adagiarvi l’impasto dopo aver formato la pagnotta con la chiusura verso l’alto.

Quando sarà sufficientemente lievitato dovrete rovesciare il pane sulla teglia con molta delicatezza per non farlo sgonfiare.

Praticate i tagli sulla superficie e cuocete come da ricetta.

Per non perdere le prossime ricette seguimi sui social.

Mi trovi su FACEBOOK

oppure su INSTAGRAM

o ancora su PINTEREST

Potrebbero piacerti anche queste ricette:

PANE MORBIDO ALLA SALVIA

PANE DI SEMOLA DI GRANO DURO

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.