Galette salata alla scarola con uvetta e pinoli

La galette salata alla scarola con uvetta e pinoli è una semplice torta salata vegetariana preparata senza uova.

La base è fatta infatti da una specie di pasta brisèe all’olio d’oliva impastata con farina semi integrale e farina di grano saraceno.

Il ripieno, invece, è costituito da scarola stufata con aglio, olio e peperoncino arricchita da pomodori secchi, uvetta e pinoli.

Questa galette salata, come tutte le galette, ha un aspetto rustico e imperfetto che è proprio la sua caratteristica principale.

Si prepara davvero in poco tempo e può essere gustata sia come antipasto che come pietanza per una cena o un buffet.

Era da un po’ di tempo che non preparavo una galette salata. Le mie ultime sono state la galette salata ai peperoni arrostiti e la galette salata vegan ai pomodorini.

Entrambe molto buone, ma forse perché è stata l’ultima in ordine di tempo credo che la mia preferita sia proprio questa galette salata alla scarola con uvetta e pinoli.

Galette salata alla scarola con uvetta e pinoli
  • DifficoltàFacile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni6 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaFrancese

Ingredienti per la galette salata alla scarola con uvetta e pinoli

Per la pasta

150 g farina tipo 2
100 g farina di grano saraceno
75 g acqua
60 g olio extravergine d’oliva
3 g sale

Per il ripieno

600 g scarola (indivia)
2 spicchi aglio
1 peperoncino piccante
30 g uvetta
20 g pinoli
40 g pomodori secchi sott’olio
30 g parmigiano grattugiato
30 g pangrattato
olio extravergine d’oliva
sale
347,00 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 347,00 (Kcal)
  • Carboidrati 41,44 (g) di cui Zuccheri 6,38 (g)
  • Proteine 9,67 (g)
  • Grassi 16,95 (g) di cui saturi 2,97 (g)di cui insaturi 3,44 (g)
  • Fibre 5,30 (g)
  • Sodio 452,31 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 140 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Come preparare la galette salata alla scarola con uvetta e pinoli

Lavare la scarola in acqua fresca più volte per eliminare ogni residuo di terra quindi farla sgocciolare bene e spezzettarla con le mani o con un coltello eliminando la parte dell’attaccatura delle foglie.

Fare imbiondire l’aglio in un tegame assieme al peperoncino con un goccio d’olio extravergine di oliva.

Aggiungere la scarola e coprire la pentola con il suo coperchio.

È possibile che non tutta la scarola entri nel tegame. In tal caso metterla in due volte aspettando che la precedente appassisca per far posto alla successiva.

Salare, mescolare bene e cuocere ancora per circa una decina di minuti facendo evaporare bene tutto il liquido in eccesso.

A fine cottura eliminare l’aglio e il peperoncino, aggiungere le uvette, coprire col coperchio e fare raffreddare.

A questo punto possiamo preparare la pasta per la base.

In una ciotola mettere le due farine, l’olio extravergine di oliva e l’acqua.

Aggiungere anche il sale e cominciare ad impastare prima con una forchetta e poi, quando il composto inizia a compattarsi, con le mani per ottenere un panetto liscio e omogeneo.

Volendo possiamo svolgere questa operazione in maniera più veloce usando una impastatrice e mettendo tutti gli ingredienti nella sua ciotola.

Formare una palla con l’impasto, avvolgerla nella pellicola e farla riposare circa mezz’ora.

Trascorso il tempo necessario riprendere l’impasto eliminando la pellicola e stendendolo con il mattarello su un quadrato di carta forno posta sul piano di lavoro.

Galette salata alla scarola con uvetta e pinoli

Formare un disco più o meno regolare sottile circa un millimetro o poco più.

Cospargerlo con il pangrattato quindi distribuirvi la scarola cotta in precedenza ormai completamente fredda e ben strizzata lasciando un bordo libero tutto intorno di circa 3 centimetri.

Aggiungere qua e là i pomodori secchi ben scolati dal loro olio e tagliati a pezzettini, spolverizzare con il parmigiano e infine unire i pinoli distribuendoli uniformemente.

Ripiegare il bordo tutto intorno senza preoccuparsi troppo dell’aspetto e trasferire la galette sulla teglia con tutta la carta forno.

Cuocere in forno statico preriscaldato a 180 gradi per 30 minuti.

Servire la galette salata alla scarola con uvetta e pinoli tiepida o a temperatura ambiente.

Galette salata alla scarola con uvetta e pinoli

I consigli di Dany

CONSERVAZIONE

La galette salata alla scarola con uvetta e pinoli si conserva per un paio di giorni in frigorifero chiusa in un contenitore con coperchio.

VARIANTI

Se volete potete aggiungere un paio di acciughe al soffritto di aglio e peperoncino. In questo caso però la ricetta non è più vegetariana.

Al posto del parmigiano possiamo usare un altro formaggio da grattugia come ad esempio il grana padano o il pecorino romano.

I pomodori secchi non sono indispensabili e possono essere omessi.

ALTRE RICETTE CON LA SCAROLA

fusilli alla scarola e alici

strudel salato con scarola e olive

In questo contenuto sono presenti uno o più link di affiliazione.

Per non perdere le prossime ricette seguimi sui social

Mi trovi su Facebook

oppure su Instagram

o ancora su Pinterest

Sul mio canale You Tube invece troverai alcune delle mie ricette sotto forma di video.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.