Crea sito

Galette salata vegan ai pomodorini

La galette salata vegan ai pomodorini è una torta salata rustica preparata con una frolla senza uova impastata con farina di ceci e con farina di tipo 2 per un tocco rustico e salutare.
Inoltre non contiene ingredienti di origine animale per cui può essere gustata da chi per scelta o per necessità non può includerli nella propria dieta.
Nonostante ciò questa galette salata risulta davvero molto saporita grazie alla presenza di pomodori dolci e succosi, di erbe aromatiche profumate, di olive che la rendono davvero golosa e, cosa da non sottovalutare, anche bella da vedere.
La frolla alla farina di ceci risulta particolarmente friabile e croccante perfetta per contrastare con il ripieno morbido e umido.
Come potete vedere anche dalle foto il bello della galette è anche quello di poter essere preparata senza prestare troppa attenzione al lato estetico. Anzi più risulta imprecisa e irregolare e più avrà un aspetto rustico e appetitoso.
Possiamo gustare la galette salata vegan ai pomodorini sia come antipasto, sia come piatto principale per una cena leggera. Naturalmente è perfetta anche come stuzzichino per un aperitivo e non sfigura nemmeno tra le varie portate di un buffet.

Galette salata vegan ai pomodorini
  • DifficoltàBassa
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione25 Minuti
  • Tempo di riposo30 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6-8 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaItaliana

Ingredienti

Per la frolla vegan

  • 200 gfarina tipo 2
  • 50 gfarina di ceci
  • 75 gacqua
  • 60 golio extravergine d’oliva
  • 3 gsale
  • pepe

Per il ripieno

  • 400 gpomodorini
  • 20 golive nere (snocciolate)
  • 1 cucchiaioerba cipollina (tritata)
  • 1 spicchioaglio
  • sale
  • pepe
  • basilico (qualche foglia)

Preparazione

  1. In una ciotola versare la farina semi integrale e la farina di ceci poi aggiungere l’olio, l’acqua, il sale e una macinata di pepe.

    Cominciare ad impastare con una forchetta, poi quando le ferine hanno assorbito i liquidi continuare ad impastare a mano fino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.

    Se fosse necessario aggiungere ancora pochissima acqua.

    Coprire la ciotola con un piatto o con della pellicola per alimenti e lasciare riposare per circa 30 minuti.

  1. Nel frattempo lavare i pomodorini, asciugarli e tagliarli a metà.

    Lavare e asciugare il basilico e l’erba cipollina poi tritare quest’ultima con una mezzaluna o direttamente con delle forbici da cucina.

    Sbucciare lo spicchio d’aglio e tritarlo finemente.

    Trascorsa la mezz’ora di riposo trasferire l’impasto per la base su una spianatoia sulla quale avrete messo un quadrato di carta forno.

    Stendere la frolla all’olio con il mattarello direttamente sulla carta forno ottenendo un cerchio sottile circa un millimetro.

  1. Galette salata vegan ai pomodorini

    Spargere sulla base l’aglio tritato poi ricoprire con i pomodorini con la parte tagliata rivolta verso l’alto lasciando un bordo libero tutto intorno di circa 2 centimetri almeno.

    Cospargere i pomodori con metà dell’erba cipollina, salare leggermente e pepare, poi condire con un filo di olio extravergine di oliva.

    Infine distribuire le olive tagliate a metà e ripiegare il bordo verso l’interno.

    Trasferire la galette con tutta la carta forno su una teglia e cuocerla in forno preriscaldato a 180 gradi in modalità statica per 30 minuti.

    Estrarre la teglia dal forno e fare raffreddare la galette ponendola su di una griglia.

    Consumare tiepida o a temperatura ambiente decorandola con qualche foglia di basilico e la rimanente erba cipollina solo al momento di servirla.

I consigli di Dany

La galette salata vegan ai pomodorini è più buona se mangiata in giornata, è tuttavia possibile conservarla per un giorno al massimo in frigorifero.

Per insaporirla ancora di più potete aggiungere anche altre erbe aromatiche come maggiorana, prezzemolo o origano e potete mettere dei capperi in aggiunta o in sostituzione delle olive.

Scegliete i pomodorini della qualità che preferite: piccadilly, ciliegini o datterini. Potete anche mettere pomodorini di diversi colori per un effetto ancora più sorprendente.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.