Crea sito

Gelatina di mandarino

La gelatina di mandarino è un modo diverso e originale di presentare la frutta durante una cena o un buffet rendendola però un fantastico dolce al cucchiaio. La preparo molto spesso  avendo a disposizione molti alberi di agrumi e non sapendo come utilizzare la frutta in eccesso. La gelatina di mandarino, che potrete preparare anche con arance o con dei limoni, può essere presentata anche come finger food se preparata in stampini piccoli o bicchierini invece della forma più grande. Sbizzarritevi come meglio vi piace per presentare al meglio la vostra gelatina di frutta.

ALTRE RICETTE CON LA FRUTTA:
MARMELLATA DI ARANCE AL BRANDY

CROSTATA AI CINQUE FRUTTI CON CREMA AL LIMONCELLO

TORTA DI MELE E MIELE


PRONTI A TAVOLA è anche social.

Gelatina di mandarino
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura5 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 700 mlSucco di mandarino
  • 20 gColla di pesce
  • 3 cucchiaiZucchero semolato

Come preparare la gelatina di mandarino

  1. Gelatina di mandarino

    Per la gelatina di mandarino iniziate con il prendere dei mandarini che spremerete molto bene sino a ricavare almeno 700 ml di succo. Con un colino a maglie strette filtratelo molto bene in modo da eliminare tutti i semi o i pezzetti di polpa eventualmente caduti durante la spremitura.
    Mettete a bagno la colla di pesce in acqua fredda per circa dieci o quindici minuti e, nel frattempo, prendete un pentolino dove metterete a scaldare lo zucchero semolato con metà del succo di mandarini. Mescolate velocemente con l’aiuto di un cucchiaio sino a quando tutto lo zucchero non sarà sciolto.
    Appena il liquido sarà caldo strizzate la colla di pesce e aggiungetela, avendo cura di farla sciogliere completamente. Incorporate il resto del succo di frutta e lasciate raffreddare.
    Scegliete una forma (io utilizzo quelle in silicone) e riempitela con il succo di mandarini e mettetela in frigo almeno per una notte.  Rivoltatela su di un piatto da portata avendo cura di passare il contenitore sotto l’acqua calda qualora aveste difficoltà ad estrarre il dolce dalla forma.
    Servite decorando con spicchi di mandarino o con delle foglie che avrete lavato accuratamente. E’ un ottimo dolce da servire al cucchiaio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.