Crea sito

Zuppa di patate dolci e lenticchie

Una zuppa coloratissima, gustosa e confortante, con patate dolci e lenticchie. Le patate americane qui da noi non vengono usate moltissimo, se non in alcune regioni, ma in realtà sono davvero buone e versatili, si prestano a preparazioni dolci, a contorni di accompagnamento e anche alle zuppe. Ne esistono diverse varietà, in questo caso, ho scelto quelle rosso-arancione, sono dolcissime e rendono invitante ogni ricetta con il loro colore vivace. Provate anche voi la zuppa di patate e lenticchie, un piatto vegetariano gustoso e facile da realizzare!

zuppa di patate dolci e lenticchie
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
475,28 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 475,28 (Kcal)
  • Carboidrati 69,52 (g) di cui Zuccheri 16,14 (g)
  • Proteine 14,59 (g)
  • Grassi 17,23 (g) di cui saturi 3,87 (g)di cui insaturi 6,68 (g)
  • Fibre 10,93 (g)
  • Sodio 1.811,47 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 440 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 450 gpatate dolci (o americane)
  • 80 glenticchie
  • Mezzacipolla
  • 1 costasedano
  • spinacini (una manciata, a piacere)
  • 1 pizzicocurry (a piacere)
  • q.b.brodo vegetale
  • olio extravergine d’oliva
  • sale
  • pepe

Strumenti

  • Pentola
  • Padella
  • Frullatore a immersione

Preparazione della zuppa di patate dolci e lenticchie

  1. Sciacquate le lenticchie in acqua fredda. Scaldate un pentolino con un filo di olio, unite le lenticchie e fatele tostare pochi secondi, poi bagnate con brodo vegetale bollente.

    Lasciate cuocere per 30-40 minuti, a seconda della qualità. Man mano, aggiungete altro brodo se necessario.

  2. Nel frattempo, pelate la patata dolce e tagliatela a cubetti. A piacere, potete tagliare alcuni cubetti più piccoli, da tenere da parte per guarnire il piatto.

    Tritate la cipolla e il sedano, fateli soffriggere in un tegame con un filo di olio e un pizzico di curry (se lo gradite), poi unite le patate.

  3. Bagnate con brodo vegetale, quanto basta per coprire, e salate.

    Cuocete la zuppa per una ventina di minuti, o comunque finché le patate saranno tenere.

    Quindi passate il tutto con il mixer ad immersione, fino ad ottenere una crema omogenea.

  4. Quando le lenticchie saranno cotte, aggiungetele nella pentola con la crema di patate e fate insaporire insieme per qualche minuto.

    Fate saltare in padella con poco olio i cubetti piccoli che avevate lasciato, insieme ad una manciata di spinacini.

  5. vellutata di patate dolci

    Ora siete pronti per servire la zuppa di patate dolci e lenticchie: distribuitela nei piatti e aggiungete in superficie le patate a cubettini e gli spinaci. Infine, versate un filo di extravergine a crudo e cospargete con un pizzico di pepe… buon appetito!

  6. Note:

    Io ho utilizzato le patate dolci di colore arancione, ma se non le trovate vanno bene anche quelle chiare.

    Gli spinacini danno un tocco di colore in più, ma potete ometterli se non vi piacciono.

    Potete frullare anche le lenticchie insieme alle patate, oppure, se non amate le vellutate, potete lasciare tutti i pezzi interi.

Provate anche la Crema di carote e zucca!

Se vi piacciono le mie ricette, seguitemi su Facebook, o su Pinterest!

Se volete rimanere aggiornati, potete iscrivervi gratuitamente al mio canale Telegram.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da pelledipollo

Mi chiamo Anna, amo sperimentare ricette sempre nuove, che abbiano ingredienti semplici ed economici. I miei piatti sono leggeri e veloci da realizzare, adatti a chi ha poco tempo ma non vuole rinunciare al gusto e alla soddisfazione della cucina fatta in casa!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.