Crea sito

Yogurt di Kefir – Elisir di lunga vita

Print Friendly, PDF & Email

Yogurt di Kefir, quasi un antibiotico naturale, da non confondere con il comune yogurt. Questo è Kefir un  probiotico, le sue proprietà sono infinite, contiene almeno 30 specie di fermenti. Oltre a numerosi ceppi, il kefir è ricco in vitamine, minerali ed aminoacidi. Contiene tiamina, vitamina B12, calcio, magnesio, fosforo, folati e vitamina K2. Un’ ottima risorsa di biotina un tipo di vitamina B che aiuta ad assimilare altra vitamina B. Al kefir sono stati attribuiti poteri guaritori, quasi miracolosi. Sono tanti anni che faccio yogurt in casa, lo utilizzo sia da bere che per tante ricette in cucina sia dolci che salate, maschere di bellezza, e tanti altri usi. L’unico inconveniente è quello di procurarsi dei granuli perchè non si vendono, vengono passati tra le cultrici che regalano molto volentieri visto che si moltiplicano molto abbondantemente.

Kefir

Yogurt di Kefir

Ingredienti:

  • Granuli
  • Latte di buona qualità e fresco se lo trovate biologico ancora meglio.

Occorrente: Un passino a maglie fitte e qualche scodella.

Procedimento:

Pesare i granuli e aggiungere 10 volte il quantitativo di latte tiepido.

La temperatura non deve superare i 28 gradi, basta sentirlo sul dorso della mano.

I kefir muoiono per il troppo freddo ma anche per il troppo caldo.

Quindi se ho 50 grammi di kefir metto 1/2 l.  di latte.

Metterli in un contenitore di plastica o di vetro, mescolare.

Si può mettere il contenitore dentro una pentola con il suo coperchio per tenerli al buio e senza mai muoverli.

Trascorse 12 ore circa mescolo con un cucchiaio e lascio ancora fermo per altre 12 ore ma secondo anche la temperatura,.

Trascorso il tempo mescolare e filtrare tutto con il colino, i granuli che restano sopra si schiacciano bene per far uscire tutto lo yogurt.

Rimettere i granuli nel contenitore pulito con altro latte sempre a temperatura.

Volendo si può fare addensare per usarlo in ricette che lo richiedono, tipo la densità del mascarpone, per spalmarlo anche sopra al pane con aggiunta delle confetture di frutta o del miele…

Dopo aver tolto i granuli mettere un tovagliolo abbastanza fitto sopra al passino, rovesciare dentro tutto, chiudere il tovagliolo fermandolo con una molletta.

Poggiare il passino sopra ad una scodella che non deve toccare il fondo, coprire e questa volta lo metterlo in frigorifero fino al giorno successivo.

Il siero che ne viene fuori non va buttato contiene proteine (infatti negli stati uniti lo usano nelle industrie per fare integratori) si usa anche per impastare pizze, pane, in percentuale del 50% di liquidi.

Un’informazione in più:Probiotici
Il concetto di probiotici (dal greco: “pro-bios” a favore della vita) nacque nel lontano 1908, quando il premio Nobel Elie Metchnikoff avanzò l’ipotesi che la longevità dei contadini bulgari fosse collegata all’elevato consumo di latti fermentati.

Grazie di essere passata/o e alla prossima ricetta!

Se ti piacciono le mie ricette seguimi anche sui social e se ti fa piacere lasciami il tuo like: 

Facebook  Pinterest  Twitter  Instagram

 

Salva

You may also like

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.