Crea sito

Coniglio alla Ferrarese

Print Friendly, PDF & Email

 Coniglio alla Ferrarese, una ricetta davvero fantastica, ma non facciamo sentire dai Ferraresi altrimenti si montano la testa. Semplice e veloce  ma nello stesso tempo adatta anche per pranzi ricchi dei giorni festivi. Se tagliato a piccoli pezzi invece diventa un ottimo finger food, comodo per pranzi a buffet, oppure per scampagnate e gite. Molto comodo anche per quando si hanno ospiti perchè si può preparare in anticipo e scaldarlo al momento in forno, se conservato come vi spiegherò in seguito nessuno si accorgerà che è stato cotto il giorno prima (ve lo assicuro perchè l’ho già fatto) un’ottimo sistema anche per evitare odori in casa. Seguitemi e vi spiego come realizzare un’ottimo Coniglio alla Ferrarese!

coniglio alla ferrarese

Coniglio alla Ferrarese

 

Ingredienti per 4 persone:

  • nr. 4 pezzi di Coniglio ( circa metà)
  • dl. 1 di Vino bianco secco
  • nr. 2 foglie di Alloro
  • nr. 2 spicchi di Aglio
  • nr. 1 cucchiaio di Rosmarino tritato
  • nr. 1 rametto di Rosmarino
  • gr. 80 di Pane grattugiato
  • nr. 2 uova
  • nr. 1 Limone
  • sale e pepe a piacere
  • lt. di olio di arachide

Procedimento:

  • Tagliare a pezzi il coniglio (della grandezza che preferite) lavarlo e sfregarlo con 1/2 limone da tutte le parti.
  • Mettere i pezzi di conoglio in un contenitore ermetico, aggiungere il vino, le foglie di alloro, il rametto di rosmarino, qualche chicco di pepe, uno spicchio di aglio schiacciato, coprire e lasciarlo marinare in frigo fino al giorno successivo.
  • Tritare l’altro spiccchio di aglio insieme al rosmarino mescolarlo al pane grattugiato e tenere ben coperto co la pellicola (servirà ad insaporirlo).
  • Il giorno successivo sgocciolare i pezzi di coniglio e asciugarli bene con della carta da cucina.
  • Sbattere le uova, aggiungere sale e pepe macinato.
  • Passare i pezzi di coniglio nell’uovo, poi nel pane, finiti i pezzi ripetere l’operazione, nuovamente nell’uovo poi nel pane e metterli sopra ad un piatto.
  • Scaldare l’olio in un tegame dai bordi alti, appena arriva a temperatura immergere i pezzi di coniglio non più di due per volta.
  • Farli cuocere da ambo i lati facendo in modo che siano completamente immersi nell’olio.
  • Scolarli e metterli in un piatto ricoperto da carta da cucina.
  • Servirlo caldo accompagnati con verdure fresche.
  • Se si frigge il giorno prima:
  • Appena sgocciolati dall’olio di frittura i pezzi di coniglio farli intiepidire, avvolgerli poi nella carta da cucina o tovaglioli di carta facendo due giri (questo impedirà allumidità del frigo di raggiungere la carne) metterli in un contenitore ermetico e riporre in frigo.
  • Il giorno successivo tirarlo fuori dal frigo in anticipo disporre i pezzi in una teglia e infornarli a 120° per 20/ 30 minuti.
  • Oppure scaldare molto bene un tegame spesso antiaderente dai bordi alti metterci dentro i pezzi di coniglio e tenere il fornello al minimo.

Buon Appetito!

Consiglio: Dopo l’impanatura se possibile riporli ben coperti dalla pellicola in frigorifero per qualche ora, l’umidità del frigo ammorbidirà il pane e farà risultare la frittura migliore senza bruciature.

Accompagnato con KETCHUP la ricetta Quì

Accompagnato con MAIONESE la ricetta Quì

Grazie per essere passata/o e alla prossima ricetta!

*Se ti piacciono le mie ricette clicca Quì poi metti “Mi Piace” per essere sempre aggiornata/o automaticamente con le nuove ricette. Enjoy

Ti potrebbero interessare altre ricette?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.