Crea sito

Yogurt fatto in casa, come fare lo yogurt “compatto e non acido”

Yogurt fatto in casa, come fare lo yogurt con la yogurtiera

Lo yogurt fatto in casa è buono, denso, vellutato e genuino.

Mio marito lo prepara da anni, ormai ha trovato la tecnica e gli ingredienti giusti per farlo sempre perfetto: compatto, cremoso e leggermente acidulo. Come starter utilizza uno yogurt bianco naturale ricco di fermenti lattici e come latte quello UHT. La fermentazione avviene nella yogurtiera che mantiene la temperatura giusta (38° – 40°) per il tempo necessario.

Come si produce lo yogurt?  I fermenti lattici inoculati nel latte (trattato termicamente, sterile e quindi senza batteri che possono entrare in competizione) proliferano e lo fanno fermentare, e come conseguenza il lattosio si trasforma in acido lattico.

QUI si possono leggere le proprietà dello Yoghourt (Yoghurt).

Yogurt fatto in casa

Yogurt fatto in casa perfetto

come si prepara lo yogurt denso

 

STAGIONALITA’  tutto l’anno

Difficoltà:  facile

Tempo di preparazione:  circa 2 minuti

Fermentazione:  nella yogurtiera per 7 – 12 ore (dipende dalla temperatura esterna)

 

Ricetta Yogurt fatto in casa

(Dosi per 7 vasetti da 150 – 160 ml)

  • 1 vasetto di yogurt bianco naturale intero da 125 ml*
  • 1 litro di latte UHT intero e a temperatura ambiente** (meglio se microfiltrato)

* in alternativa si può utilizzare una o due buste di fermenti liofilizzati (si comprano in farmacia)

** il latte fresco per essere utilizzato deve essere preventivamente sterilizzato (quindi bollito alcuni minuti e poi lasciato raffreddare ad almeno 40°) per permettere ai fermenti dello Yoghurt di svilupparsi senza essere danneggiati da altre famiglie di batteri normalmente presenti nel latte fresco.

Per fare lo yogurt senza yogurtiera si può utilizzare in alternativa:

  • un forno che mantenga la temperatura a 40°
  • un microonde con la funzione yogurt
  • un thermos capiente che mantenga la temperatura di 38° – 45° per molte ore
  • oppure utilizzare questa tecnica qui

PROCEDIMENTO con la yogurtiera

In una ciotola (meglio se con il beccuccio) inserire lo yogurt e poco latte, mescolare bene per togliere tutti i grumi. Quindi aggiungere il rimanente latte e amalgamare il tutto. Ripartire il liquido nei 7 vasetti.

Porli nella yogurtiera (senza il loro singolo coperchietto) e coprirli tutti col coperchio grande della yogurtiera (questo permetterà alla condensa di evaporare sul coperchio della yogurtiera e non dentro allo yogurt nei vasetti).

Accendere la yogurtiera e lasciare al loro interno i vasetti dalle 7 alle 12 ore in base alla stagione e alla temperatura dell’ambiente e degli ingredienti.

Le prime volte che si prepara conviene, trascorse le prime 7 ore, osservare i vasi di tanto in tanto per verificare quando lo yogurt si è formato. Deve essere rappreso e senza siero giallo (indica il sorpasso della sua maturazione).

Una volta che lo yogurt è pronto, spegnere la yogurtiera. Togliere il coperchio della yogurtiera (stando attenti a non fare cadere le gocce della condensa nello yogurt) e coprire ogni singolo vasetto con il suo coperchio. Lasciare raffreddare i vasetti prima di porli in frigorifero (nella stagione fredda si possono mettere fuori dalla finestra).

Lasciare lo yogurt fatto in casa in frigorifero almeno due – tre ore prima di consumarlo, durante questo tempo lo yogurt finirà di addensare – solidificare.

Lo yogurt ottenuto si può utilizzare come starter per altre 4 volte dopo la prima preparazione, poi per evitare di ottenere uno yogurt troppo acido è meglio ricominciare la produzione con un nuovo vasetto di yogurt confezionato e con scadenza lontana.

I suggerimenti di Sara
  • non porre mai lo yogurt in incubazione sopra superfici che vibrano (frigorifero, lavastoviglie…) la vibrazione ne danneggia la formazione
  • consiglio l’acquisto di una yogurtiera con il doppio dei vasetti per non rimanere mai senza yogurt
  • suggerisco l’utilizzo di yogurt e latte biologico per un alimentazione più sana
  • lo yogurt può variare di consistenza, aspetto e sapore ad ogni preparazione, ma le sue caratteristiche salutari saranno sempre uguali

Cause di un risultato imperfetto

  • la yogurtiera deve sempre rimanere accesa, fino a che lo yogurt si è formato
  • il latte magro richiede un tempo più lungo di fermentazione e il risultato non sarà mai paragonabile allo yogurt fatto con il latte intero
  • se presenta del siero in superficie, il tempo di maturazione è stato troppo lungo
  • se si presenta granuloso, non sono stati mescolati a sufficienza gli ingredienti

Se lo yogurt è troppo liquido, le cause possono essere

  • temperatura dell’ambiente durante l’incubazione troppo bassa
  • tempo di incubazione troppo breve
  • latte troppo magro (scremato) o latte di soia

.

Per restare informato sulle ultime ricette di ORTAGGI che PASSIONE seguimi su FACEBOOK o su INSTAGRAM o su TWITTER.

Copyright © Ortaggi che passione by Sara

Pubblicato da Sara Grissino

Cuoca green, seguo la stagionalità degli alimenti nella preparazione dei miei piatti. Amo conoscere, sperimentare in cucina i prodotti della campagna e non solo. Solare, mi piace stare in mezzo alla gente, condividere emozioni ed imparare.

8 Risposte a “Yogurt fatto in casa, come fare lo yogurt “compatto e non acido””

  1. Sarahhhhhhhhhhhhhhhhhhhh!!!!!!!! Meraviglia assoluta, provato ed è già le seconda volta che lo rifaccio, compatto e cremoso, magica! Finalmente uso la mia jogurtiera che giaceva demotivata e sola dopo tanti tentativi tristi e desolanti. Grazie.

  2. Hello,
    anch’io ho fatto diversi tentativi non desolanti ma non soddisfacenti. ora volevo non farlo più nei vasetti individuali ma farne un litro di yogurt mettendo un contenitore di vetro dalle giuste dimensioni : ho trovato il contenitore della frigoverre con il diametro e altezze giusti. seconto te si può fare ?
    grazie per il riscontro.
    V.

  3. Complimenti per la ricetta. Ho una curiosità si può aromatizzare con frutta o caffè ? se si che accorgimenti consigliate? Grazie

  4. Ciao!

    Bell’articolo, grazie per averlo condiviso.
    Sto facendo i miei primi esperimenti con lo yogurt fatto in casa, ma non sono ancora riuscita a raggiungere l’obiettivo.
    Vorrei fare uno yogurt greco senza lattosio. Secondo te, posso partire con uno yogurt senza lattosio e un latte intero? Ho provato con entrambi senza lattosio ed è venuta una brodaglia bianca a tratti trasparente… -.-‘

    1. In farmacia dovrebbero vendere fermenti lattici senza lattosio. Inoltre i fermenti lattici si nutrono di lattosio per creare lo yogurt. Personalmente proverei a fare lo yogurt partendo dai fermenti lattici (senza lattosio) e il latte intero UHT.
      In alternativa puoi fare lo yogurt di soia, partendo da uno yogurt di soia naturale e utilizzando latte di soia puro.
      Lo yogurt greco, invece, è semplicemente lo yogurt normale che viene filtrato con una garza per renderlo più denso.
      Spero di essere stata chiara.
      Tienimi informata sui tuoi esperimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2013 - 2019 all rights reserved - ORTAGGI CHE PASSIONE by Sara