Crea sito

Torta caprese ricetta facile veloce e senza farina… deliziosa!

torta caprese

Cari amici rieccomi con una ricetta super golosa perfetta per conquistare e far innamorare! Oggi prepariamo insieme la famosa Torta caprese, una torta seppur semplicissima da preparare così golosa che ti conquista e sorprende. Croccante fuori e cremosa all’interno, così buona che finisce in un attimo! Vediamo insieme il procedimento:

torta caprese
  • Preparazione: circa 15 Minuti
  • Cottura: circa 35 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: circa 8 persone
  • Costo: Molto economico

Ingredienti

  • 3 Uova
  • 125 g Zucchero
  • 125 g Cioccolato fondente
  • 125 g Burro
  • 185 g Mandorle pelate
  • 1 cucchiaio Rum
  • q.b. Zucchero a velo

Preparazione

  1. La torta caprese è realizzata senza farina. Al suo posto viene usata la farina di mandorle, oppure semplicemente mandorle pelate e tritate, ed ha una consistenza davvero speciale. Croccante fuori e cremosa all’interno che si scioglie in bocca. Nasce dall’errore di un pasticcere il quale nel preparare una torta dimenticò di mettere la farina. Il risultato fu sorprendente tanto da diventare il simbolo di Capri e conquistare tutto il mondo. Avevo tanto sentito parlare di questa torta ma non avevo mai avuto occasione di provarla o prepararla e così mi sono affidata alla ricetta di una blogger che stimo e che vi invito ad andare a trovare sul suo blog: TavolArteGusto

    Passiamo ora al procedimento.

  2. Fate sciogliere il cioccolato fondente in un pentolino a bagno maria insieme al burro. Una volta sciolto fate raffreddare. Nel frattempo separate tuorli dagli albumi. Montate i tuorli con 80 gr di zucchero per qualche minuto ed aggiungete un cucchiaio di Rum (potete omettere il liquore se non vi piace o sostituirlo con uno che preferite).

  3. A questo punto aggiungete il cioccolato fuso col burro all’interno della ciotola dei rossi montati e con le fruste amalgamate fino ad ottenere un composto cremoso vellutato e omogeneo.

  4. Aggiungete la farina di mandorle all’impasto. Se l’avete già pronta bene altrimenti, come ho fatto io, prendete le mandorle pelate e tritatele con un mixer fino a farle diventare una farina. Mescolate il tutto con una spatola fino ad ottenere un composto piuttosto corposo.

  5. Per finire montate gli albumi a neve con lo zucchero rimanente e poi unitelo al resto del composto mescolando con una spatola delicatamente con movimenti dall’alto verso il basso fino ad ottenere un composto più morbido.

  6. Versate il tutto in uno stampo e livellate con una spatola. Per quanto riguarda la teglia da usare scegliete solo ed esclusivamente teglie piccole. Non essendo previsto l’uso del lievito questa torta rimane piuttosto bassa quindi è preferibile usare teglie di circa 18-20 cm (tipo quella bassa usata per la classica pastiera napoletana).

  7. Fate cuocere in forno PRERISCALDATO a 170° per circa 35 minuti (il tempo di cottura varia sempre da forno a forno, trascorso il tempo fate la prova stecchino, se è asciutto sfornate la torta altrimenti proseguite per altri 5 minuti e poi verificate di nuovo).

  8. Una volta pronta togliete dal forno e fate assolutamente raffreddare prima di toglierla dallo stampo. Successivamente sistematela su un piatto da portata e spolverate con abbondante zucchero e velo.

    Et voilà, la vostra golosissima Torta caprese è pronta per farvi innamorare! Alla prossima ricetta!

    Ricetta tratta dal blog: TavolArteGusto – tutti i diritti riconosciuti

    Foto Gabry © copyright – tutti i diritti riservati

  9. Cerchi altre ricette golose e facili da preparare? Prova a leggere queste:

    Torta Nutella e mascarpone

    Rotolo Nocciock farcito con crema di nocciole e mascarpone

    Torta amaretti e cioccolato fondente

    Torta golosona al cacao con Nutella mascarpone e fragole

    Torta con crema pasticcera all’arancia

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da Gabry

Il mio nome è Gabry (o meglio Gabriella!) e sono abruzzese doc!! Sono una ragazza semplice, con un grande cuore ♥ Non sono una cuoca di professione, piuttosto mi definisco una “pasticciona” ai fornelli! Però, tra esperimenti, successi e fallimenti, quando indosso il mio grembiule mi sento felice...