Tarallucci di Sant’Agata dè Goti ‘nfrennule

Tarallucci di Sant’Agata dè Goti ‘nfrennule sono dei croccanti e gustosi taralli al vino, olio e finocchietto. Questo tarallo salato, conosciuto anche con il nome di ‘nfrennula, si produce nella zona di Sant’Agata de Goti. La sua particolarità è la forma ad otto. Il suo nome deriva sicuramente da frenulo, indica una briglia che nel Medio Evo veniva sistemata sotto la lingua dei cavalli per meglio dirigerli e domarli. La ricetta dei tarallucci di Sant’Agata dè Goti ‘nfrennule richiede ingredienti che sicuramente avete in dispensa e occorre pochissima manualità per conferire la tipica forma ad otto ai taralli. Per renderli lucidi e croccanti si possono sbollentare e cuocere in forno dopo averli fatti asciugare. Ma si può evitare tranquillamente, i taralli di Sant’Agata saranno più friabili senza la doppia cottura.. L’impasto si può preparare anche con il Bimby. Vediamo insieme come procedere

Tarallucci di Sant’Agata dè Goti 'nfrennule
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàTutte le stagioni

Ingredienti

500 g farina 00
125 g olio extravergine d’oliva
100 g acqua
10 g sale
5 g lievito di birra fresco
125 g vino bianco
q.b. semi finocchietto

Tarallucci di Sant’Agata dè Goti ‘nfrennule

Passaggi

Preparare l’impasto dei taralli

Sciogliere il lievito nell’acqua.

Setacciare la farina sul piano lavoro, formare una fontana e al centro versare il vino, l’olio, l’acqua con il lievito sciolto, il sale, i semi di finocchio e impastare il tutto energicamente per ottenere un panetto ben amalgamato e omogeneo. L’impasto dei taralli si può realizzare anche con la planetaria o il Bimby.

Far riposare l’impasto coperto con pellicola per circa 2 ore

Formare e cuocere i taralli

Quando l’impasto sarà ben lievitato, infarinare il piano lavoro, dividerlo in pezzi più piccoli e ricavare dei cordoncini. Tagliare delle lunghezza desiderata e chiudere le ‘nfrennule conferendo la forma di un otto.

Sistemare mano mano i taralli su di una teglia rivestita con carta forno e cuocerli in forno già caldo a 200°C per circa 20 minuti (dipende dal forno).

I tarallucci di Sant’Agata dè Goti ‘nfrennule dovranno risultare ben cotti e dorati. Sfornare, far intiepidire e sgranocchiarli!

Si conservano in contenitore con chiusura ermetica per circa 10/15 giorni. Temono l’umidità e in questo caso si possono scaldare per ridare fragranza.

come fare i taralli pugliesi il mio saper fare

Altre ricette

Vi segnalo anche la ricetta dei TARALLI al VERDE, cliccare QUI

Tarallini con salsa verde ricetta il mio saper fare

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE. Grazie mille !

Seguimi anche su INSTAGRAM, clicca QUI

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.