Lingue di suocera lievitato salato

Lingue di suocera: un lievitato salato facile e sfizioso. Le lingue di suocera sono un valido sostituto del pane, ottime servite durante un aperitivo con salumi e formaggi, giuste per un raffinato buffet magari con un bicchiere di buon vino. Hanno una forma irregolare e allungata, molto croccanti, condite con olio evo, volendo le possiamo arricchire con pomodorini e origano. Vi lascio la ricetta con il lievito madre e con lievito di birra. Perchè si chiamano lingue di suocera? Presto detto! Sono ruvide, sottili e molto lunghe 🙂

Vi invito a diventare fan della mia pagina Facebook per essere così sempre aggiornati sulle mie nuove ricette e restare in contatto con me. Allora cliccate QUI e poi mettete MI PIACE. Se volete potere ricevere gratuitamente tutte le mie ricette tramite posta elettronica, cliccate QUI                   

 ENJOY E GRAZIE PER L’ATTENZIONE  🙂

Lingue di suocera lievitato salato  ricetta il mio saper fare

Lingue di suocera lievitato salato

Ingredienti

  • 500 g di farina manitoba o farina 0
  • 150 g di lievito madre oppure 15 g di lievito di birra
  • 1 patata media lessa
  • 250 ml di acqua
  • 1 cucchiaino raso di sale fino
  • 4 cucchiai di olio evo oppure 50 g di strutto

Per condire:

  • olio evo
  • sale
  • rosmarino
  • origano pomodorini

Procedimento:

  1. Lavare accuratamente la patata, lessarla per 30 minuti circa (deve risultare ben cotta, verificate con uno stecchino), scolarla, pelarla e ridurla in purea con lo schiacciapatate. Far raffreddare.
  2. In una coppa o nella ciotola della planetaria sciogliere il lievito di birra o il lievito madre in un po’ di acqua (presa dai 250 ml previsti per la ricetta), unire i 4 cucchiai di olio e mescolare bene.
  3. Unire la farina setacciata, la purea di patate, l’acqua e  il sale, lavorare il tutto energicamente oppure impastare con la planetaria utilizzando in gancio ad uncino.
  4. L’impasto va lavorato per alcuni minuti, deve risultare omogeneo e liscio.
  5. Trasferire l’impasto in una ciotola capiente unta con olio evo, coprire con un canovaccio umido o pellicola trasparente, far lievitare in un luogo tiepido circa 8 ore (impasto con lievito madre) deve raddoppiare il volume. Far lievitare per più di 2 ore (impasto con lievito di birra) deve raddoppiare il volume.
  6. Trascorso il tempo per la lievitazione e solo se l’impasto avrà raddoppiato di volume, trasferirlo sul piano lavoro  e dividerlo in pezzi non molto grandi ( la dimensione dei pezzi di impasto dipende da quanto lunghe volete realizzare le lingue di suocera, io le ho fatte medie 🙂 )
  7. Portare il forno a 200°C statico
  8. Ogni pezzo di impasto va steso con il mattarello per dare una forma allungata con uno spessore di circa mezzo centimetro, tirarlo un po’ con le mani facendo attenzione a non bucarlo.
  9. Rivestire una placca con carta forno e adagiare le lingue di suocera ben distanziate
  10. Premere un po’ con i polpastrelli sulle lingue di suocera, spennellarle con olio evo e cospargerle leggermente di sale fino e rosmarino. Si possono condire con pomodorini e origano, cipolle e acciughe.Lingue di suocera lievitato salato  ricetta il mio saper fare
  11. Cuocere in forno per circa 20/25 minuti (dipende dal  forno), devono risultare dorate e croccanti.
  12. Gustare calde o fredde.Lingue di suocera lievitato salato  ricetta il mio saper fare
 

17 Risposte a “Lingue di suocera lievitato salato”

  1. Come hai ragione!!!!! Esattamente come mia suocera: lingua moooooolto lunga,sottile e mooooooooooolto ruvida!!!!!!! Queste per, a differenza sua…. sono molto, ma molto buone! Brava!!!!

    1. hahahahahhahahah!!! Ciao Claudia..e chi non ha suocere con queste caratteristiche?? Noi ci vendichiamo dedicando loro le ricette 😉

  2. Mi stavo appena chiedendo perché si chiamassero così e tu l’hai saputo spiegare magistralmente! Ahahah
    Complimenti per il blog e per le ricette
    Una collega 🙂

    Ps: passa da me se ti va 🙂

      1. Grazie mille Lilly per avermelo fatto notare, sei stata gentilissima 😉 L’acqua va aggiunta all’impasto quando si aggiunge la farina 😉 Un bacione cara e fammi sapere se le realizzi

    1. Ciao Mari
      il numero dipende dalla lunghezza data alle lingue 😉 Le puoi congelare prima di farle lievitare, al bisogno le esci e le scongeli e poi le fai lievitare. Un bacione cara 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.