Crema Vulcanica: una crema pasticcera con metodo vulcanico

La crema Vulcanica è una crema pasticcera che si realizza con metodo vulcanico molto facile e divertente da seguire. Il metodo vulcanico è stato presentato da Ernest Knam nel programma Bake Off Italia e mi ero ripromessa di provarci anche io. Una crema pasticcera senza grumi, golosa e molto vellutata che si ottiene proprio da un’eruzione vulcanica 😉 Non vi spaventate! E’ tutto molto semplice. Si porta il latte a bollore, si aggiungono i tuorli montati con lo zucchero e si scatenerà un’eruzione. Una crema pasticcera senza glutine, infatti si realizza senza farina. Seguitemi …

Crema Vulcanica crema pasticcera con metodo vulcanico ricetta il mio saper fare

Crema Vulcanica: una crema pasticcera con metodo vulcanico

Ingredienti per più di 500 ml di crema pasticcera

  • 500 ml di latte
  • 100 g di zucchero semolato
  • una stecca di vaniglia oppure una bustina
  • 45 g di fecola di patate
  • 4 tuorli
  • scorza di limone se gradita

Procedimento:

  1. Separare i tuorli dagli albumi
  2. Trasferire i tuorli in una ciotola, unire lo zucchero semolato e amalgamarli con lo sbattitore. Incorporare un po’ per volta anche la fecola di patate setacciata continuando a lavorare il tutto con lo sbattitore sino ad ottenere un composto chiaro, gonfio e spumoso.
  3. Versare il latte in una pentola alta, aggiungere il baccello di vaniglia inciso, la scorza di limone (va bene anche  la bustina di vanillina) e, a fuoco medio, portare a sfiorare il bollore
  4. Quando il latte sfiora il bollore, eliminare la stecca di vaniglia, la scorza di limone e versare il composto di tuorli
  5. Far riprendere il bollore (qui ci sarà l’eruzione) e immediatamente mescolare il tutto velocemente con una frusta  Crema Vulcanica: una crema pasticcera con metodo vulcanico ricetta il mio saper fare
  6. Cuocere sino a quando la crema vulcanica risulterà densa mescolando in continuazione( La densità della crema potete regolarla voi. Per una crema molto densa bisogna solo allungare i tempi di cottura)
  7. Coprire con pellicola trasparente a contatto con la superficie della crema per evitare il formarsi della pellicina e far raffreddare
  8. Con questa crema pasticcera vulcanica si possono farcire torta, bignè, cannoli oppure gustarla come dessert

Altre ricette di CREME QUI

Per tornare alla HOME 

Per non perdere le nuove ricette seguimi anche su Facebook  QUI  e clicca MI PIACE . Grazie mille 😉

12 Risposte a “Crema Vulcanica: una crema pasticcera con metodo vulcanico”

  1. Mi risulta che questo é il metodo di Montersino . Io la faccio così o nel microonde e viene benissimo sempre seguendo i consigli di Montersino.

  2. La ricetta della crema pasticcera vulcanica mi è piaciuta subito quando l’ho letta e vorrei provare a farla ma non ho in casa la fecola di patate e vorrei sapere se si può fare con l’amido di mais o addiritura con la farina 00. Aspetto la tua risposta e corro subito a farla. Grazie mille (complimenti hai un sacco di ricette interessantissime, brava!)

  3. Ciao, ti ringrazio per avermi risposto e nel frattempo ho fatto la crema con la fecola che ho trovato in dispensa (fra l’altro era pochina quindi ho fatto mezza dose di tutto) e devo dire che è veramente velocissima e buona. Comunque la prossima volta provo con l’amido di mais (che di solito ho in casa) poi ti dico come viene. Saluti!

  4. Ciao, normalmente io la faccio con la maizena + farina di Riso (500 latte, 120 tuorlo, 85 zucchero, 30 maizena, 10 farina di riso). Ho provato la tua ricetta e devo dire che il sapore é ottimo, ma la consistenza rimane un po’ collosa e non si solidifica più di tanto nemmeno dopo refrigerazione. Pertanto é ottima da mangiare cosí com’è o con della frutta, meno per farcire una crostata. Se occorre una crema più consistente meglio usare la maizena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.