Crea sito

Supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza

I supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza sono veramente gustosi e conquisterà tutti i commensali seduti a tavola! Io li ho fatti perché mi era avanzato del riso e guardandolo nella ciotola in frigo ho pensato di riciclarlo così e vista la bontà la settimana dopo li ho rifatti e messi in congelatore, ho fatto la prova a metterceli già cotti e vi assicuro che sono comodissimi e anche senza cuocere così per tutte le evenienze!
I supplì di riso originali e tradizionali prevedono un condimento a base di ragù ma io ho voluto fare una ricetta alternativa.
I supplì di riso con carciofi e pancetta hanno un condimento bianco, senza polpa di pomodoro ma rimangono molto cremosi per la presenza della scamorza sia nel riso al momento della mantecatura e sia al centro con un bel dadino pronto a sciogliersi in cottura creando un cuore filante!
I supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza sono ottimi sia fritti che cotti al forno!
Seguimi in cucina!

supplì di riso con carciofi
  • DifficoltàMedia
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzionicirca 10/12 supplì
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gRiso vialone nano
  • 200 gCuori di carciofo (surgelati)
  • 100 gPancetta dolce (a dadini)
  • 200 gScamorza affumicata
  • MezzaCipolla
  • 4 cucchiaiOlio extravergine d’oliva
  • 70 gVino bianco
  • 1 lBrodo vegetale (o acqua calda salata)
  • q.b.Sale
  • 3Uova
  • q.b.Pangrattato
  • q.b.Olio di semi di arachide (per friggere oppure un filo di olio extravergine di oliva se si decide di cuocere i supplì al forno)
  • q.b.Farina

Preparazione

  1. supplì di riso

    Vediamo insieme come si preparano i supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza.

    Se hai il riso avanzato salata tutta questa prima parte della ricetta e passa direttamente al procedimento per formare i supplì e per la panatura e cottura.

    In una pentola capiente scalda l’olio extravergine di oliva con la cipolla tagliata finemente e fai soffriggere.

    Aggiungi i cuori di carciofi ben sminuzzati e la pancetta a dadini.

    Fai cuocere per qualche minuto e aggiungi il riso.

    Mescola bene per far insaporire il riso con gli altri ingredienti e sfuma con il vino bianco.

    Inizia ad aggiungere il brodo vegetale bollente oppure acqua bollente con l’aggiunta di sale.

    Man mano che il liquido si ritira aggiungine dell’altro fino alla cottura del riso.

    Per quanto riguarda la cottura del riso segui i tempi riportati sulla confezione.

    Il mio ha impiegato circa 18 minuti per cuocersi.

    A cottura ultimata togli dal fuoco aggiungi 100 g di scamorza a dadini e 100 g di parmigiano reggiano grattugiato o grana padano o se preferisci anche pecorino.

    Mescola accuratamente in modo che la scamorza si scioglie e si distribuisce uniformemente.

    Trasferisci il riso con carciofi pancetta e scamorza in una ciotola e lascia intiepidire.

    Copri la ciotola con la pellicola alimentare o con un coperchio e riponi in frigorifero per almeno 2 ore.

    Se hai tempo puoi anche lasciarlo in frigorifero tutta la notte.

    In una ciotola sbatti le uova e aggiungi un pizzico di sale e di pepe misto macinato al momento.

    Taglia la scamorza rimanente a cubetti.

    Riprendi il riso dal frigorifero e con le mani bagnate preleva una piccola quantità, allargala sul palmo della mano al centro sistema il cubetto di scamorza.

    Aggiungi ancora un po’ di riso per coprire e con le mani chiudi e forma il supplì, puoi farlo sia lungo che più arrotondato.

    Con le mani pressa bene il riso compattandolo.

    Passa i supplì di riso prima nella farina poi nelle uova sbattute e infine nel pangrattato.

    Io per rendere la panatura più croccante dopo il passaggio nel pangrattato passo di nuovo il supplì nell’uovo e poi di nuovo nel pangrattato.

    Sistema i supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza in un vassoio con del pangrattato sul fondo o della carta forno per evitare che si attaccano.

    Scalda abbondante olio di semi di arachidi e friggi i supplì di riso, girandoli delicatamente con una paletta e appena raggiungono un bel colorito tirali fuori e appoggiali su carta da cucina assorbente.

    Servi subito in tavola.

    Se invece vuoi cuocerli al forno, sistemali sulla teglia foderata con carta forno e irrorali con l’olio extravergine di oliva e cuocili a 180° per circa 15 minuti.

    Io dopo averli fritti quelli avanzati li ho congelati e al momento del bisogno li ho tirati fuori, li ho lasciati scongelare un po’ e li ho messi al forno per 10 minuti e sembravano appena fritti!

    Grazie per aver scelto di preparare i supplì di riso con carciofi pancetta e scamorza insieme a me!

    leggi anche Alici panate croccanti

    leggi anche Carciofi fritti

    leggi anche Torte salate

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.