Canapé di rognone al brandy

Il Canapé di rognone al brandy, è una di quelle ricette di mia nonna Nicoletta, che durante le feste e non solo, non può mai mancare. In famiglia ne siamo golosi, così quello che dovrebbe essere solo un antipasto, per noi diventa una pietanza vera e propria…quanti rognoni metto da parte prima di invitare i miei familiari!!!! Fette di pane tostato, rognone in abbondanza ed il gioco è fatto. So che non è facile da trovare, ma se avete una macelleria di fiducia, potrete sempre ordinarlo…ovviamente io gioco in casa, con la macelleria Giovannini…mi piace vincere facile, che dite?

Di solito evito di mettere la salvia, perché non piace alla mia mamma, ma se volete aggiungerla, fatelo pure durante la rosolatura con il burro.

Canapé di rognone al brandy
  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

1 rognone di vitella
q.b. farina
1 bicchierino brandy
q.b. sale e pepe
80 g burro
1 confezione pan carrè per tramezzini
1 cipolla piccola rossa o bianca

Strumenti

1 Coppapasta
1 Padella

Come si prepara il Canapé di rognone al brandy

Per preparare il Canapé di rognone al brandy, non vi occorreranno tanti ingredienti, ma organizzateli sul vostro piano di lavoro, già dosati, così da avere ogni cosa a portata di mano.

Dividete a metà per lunghezza il rognone, ed eliminate il grasso in eccesso.

Solitamente si tende a metterlo a bagno con l’aceto, per togliere il sapore forte, ma se utilizzate quello di vitella, non ne avrete bisogno.

Tagliatelo a fettine sottili e riponetelo in una ciotola.

In una padella antiaderente versate mezzo bicchiere di acqua, la cipolla tagliata sottile sottile, e fatela cuocere fino a che non si sarà ammorbidita e asciugata.

A questo punto aggiungete il burro, e quando si sarà sciolto completamente unite le fettine di rognone, ma precedentemente infarinate.

Fatele rosolare per bene, aggiustate di sale, pepe, e poi sfumate con il brandy.

Lasciate cuocere in tutto circa 15 massimo 20 minuti, senza abbassare la fiamma, altrimenti rischiate che subiscano l’effetto lesso e si induriscano.

Qualora il liquido si asciugasse troppo in fretta, aggiungete acqua bollente, ma poco alla volta.

Nel frattempo, con il coppapasta, ricavate dei dischetti di pane per tramezzini, e metteteli a tostare per qualche minuto, in forno o in padella.

Servite il vostro Canapé di rognone al brandy, caldissimo, su un piatto da portata ricoprendo di rognone e fondo di cottura, ciascun dischetto di pane.

Consigli e varianti

Potete conservare il Canapé di rognone al brandy, anche per qualche giorno ma in frigorifero.

Volendo potete anche surgelarlo per averne una scorta, pronta all’occorrenza.

Se vi piacciono gli antipasti realizzati con le interiora, allora non perdetevi la prossima ricetta: Trippa alla romana

Vi è piaciuta la mia ricetta Canapé di rognone al brandy? Seguitemi sulla pagina Facebook InstagramPinterest  per non perdere nessuna novità!!

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.