Tartufi di pandoro all’arancia

Di solito dopo le feste avanzano pandori e panettoni, magari perchè ce li hanno regalati, e dopo averli mangiati con creme e mousse e anche “al naturale” ecco un’idea super golosa del riciclo: i tartufi di pandoro all’arancia.

Quanto sono buoni e profumati questi dolcetti, non potete nemmeno immaginarlo, e poi, la cosa fantastica è che si preparano veramente in pochi minuti.

Se dovete fare la calza per la Befana, preparate i tartufi di pandoro all’arancia, incartateli e metteteli all’interno all’ultimo momento visto che contengono mascarpone.

IDEA ALTERNATIVA: provate ad utilizzare del Cointreau al posto del succo d’arancia, il risultato sarà ancora più buono!

Questa è la → HOMEPAGE del mio blog, basterà che tu ci clicchi sopra per leggere tutte le mie ricette!

Sono anche su PINTEREST e INSTAGRAM 

TI ASPETTO ANCHE SULLA MIA PAGINA FACEBOOK: LA PASTICCERA MATTA

Tartufi di pandoro all'arancia
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    0 minuti
  • Porzioni:
    24 tartufi
  • Costo:
    Medio

Ingredienti

  • 300 g Pandoro
  • 260 g Mascarpone
  • 2 tazze da caffè succo di 1 arancia
  • 2 Arance grattate (non trattate o biologiche)
  • 280 g Cioccolato fondente

Preparazione

  1. Tartufi di pandoro all'arancia

    1) Tagliare a fette il pandoro e togliere la parte esterna più scura ( io non la getto…ve l’ho mai detto che sono una golosona? ), pesarne 300 g in una ciotola e sbriciolarlo con le mani.

    2) Aggiungere il mascarpone, il succo e la buccia grattata delle arance, che devono essere non trattate o biologiche, mescolare bene, lavorando e impastando con le mani.

    3) Fare delle palline della grandezza di una noce circa, diciamo un po’ più piccole, poi metterle in frigo per almeno 30-45 minuti.

    4) Passato il tempo di riposo fondere il cioccolato fondente, o al microonde o su un pentolino antiaderente a fiamma bassissima oppure a bagnomaria.

    5) Riprendere le palline di pandoro e tuffarle con l’aiuto di uno stecchino nel cioccolato; farle asciugare su un vassoio coperto da della carta forno e gustarle, oppure mettere di nuovo in frigo i nostri tartufi di pandoro dove dovrete conservarli.

    Per altri dolci di Natale clicca QUI

     

(Visited 2.660 times, 1 visits today)
Precedente Carpaccio di polpo-ricetta con foto dei passaggi Successivo Pasta con cavolfiore mollica e alici pronta in 10 minuti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.