Crea sito

Ravioli funghi e patate al timo con doppio burro e zafferano

Per questi ravioli funghi e patate al timo con doppio burro e zafferano mi sono ispirata un po’ ai tortelli di patate del Mugello e del Casentino, ripieni di patate, appunto, come dice il nome stesso.

Essendo io toscana, quindi, ho messo un pizzico delle mie radici in questo piatto, che però è rivisitato, in quanto il ripieno è costituito, oltre che da patate, anche da funghi e la pasta dei ravioli, anzi ravioloni o mezzelune direi, è aromatizzata al timo essiccato, timo selvatico o pepolina, come la chiamava nonna Vittoria, che cresce nei boschi sopra a casa dei miei e che io conservo per polpette e per la ribollita.

I ravioli funghi e patate al doppio burro e zafferano sono perfetti anche da portare in tavola per il giorno di Natale o per le feste natalizie, chic e raffinati, e anche non eccessivamente costosi.

VI SERVIRA’ SAPERE: le misure del lato dei ravioli sono 8 cm e potete farli in anticipo, metterli in un vassoio con pellicola, congelarli e tirarli fuori all’occorrenza, gettandoli direttamente nell’acqua bollente.

  • Preparazione: 60-80 Minuti
  • Cottura: 25+ 4 per i ravioli Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 16-18 ravioli grandi
  • Costo: Medio

Ingredienti

  • 100 g Farina 00
  • 100 g Semola
  • 2 Uova
  • q.b. timo
  • 600 g Patate
  • 5 cucchiai Grana Padano DOP
  • q.b. Noce moscata
  • q.b. Pepe nero
  • 400 g funghi (misti con porcini o congelati)
  • 1/2 bicchierino Latte
  • 1 spicchio Aglio
  • q.b. Olio extravergine d'oliva
  • 250 g Burro
  • 2 bustine Zafferano
  • q.b. Sale

Preparazione

  1. Ravioli funghi e patate al timo con doppio burro e zafferano

    1) per prima cosa mettere a lessare le patate con la buccia in acqua salata. Poi in una padella scaldare dell’olio extra vergine di oliva con lo spicchio d’aglio e dopo qualche istante unire i funghi misti, freschi o congelati, ma che contengano anche dei porcini; salare, pepare e cuocere per circa 15 minuti tagliando durante al cottura i funghi con le forbici. Verso fine cottura aggiungere del latte che servirà a togliere il sapore un po’ amaro che a volte i funghi hanno.

    2) Una volta che le patate sono cotte passarle allo schiacciapatate, mescolarle ai funghi, al grana, unire della noce moscata e aggiustare di sale e pepe.

    3) Impastare le farine con le uova e ilo timo essiccato, fare una palla e far riposare 10 minuti coperta. Stendere la sfoglia, non finissima, riempire come vedete in foto col ripieno e chiudere sigillando bene i lati per prima cosa e poi la parte frontale in modo da fare uscire le bolle d’aria. Premere tutto intorno al raviolo con le dita e ritagliare con la rotella.

    4) Mettere metà del burro in una padella ampia, unire dell’acqua bollente e lo zafferano, lessare al dente i ravioli, saltarli con delicatezza nel condimento unendo un po’ per volta il restante burro fatto a tocchettini, aggiungere ancora altra acqua in modo da creare una cremina e portare in tavole immediatamente.

     

Note

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
(Visited 9.679 times, 3 visits today)

Pubblicato da lapasticceramatta

Sono Simona toscana, mi piace cucinare, ma sopratutto amo fare i dolci e la pasta fatta in casa e ho una passione per il lievito madre che "curo" da 9 anni !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.