AGNOLOTTI – RICETTA DELLA DOMENICA

Le paste ripiene della nostra tradizione sono tutte buonissime, possono essere di carne, di pesce o di verdura.
Questi agnolotti hanno un ripieno di carni miste di arrosti e di brasato. Sono rimanenze che ho surgelato di volta in volta e che utilizzo poi per questo tipo di ricette.

agnolotti

AGNOLOTTI – RICETTA DELLA DOMENICA

Ingredienti per 4-5 persone
per la pasta:  400 g di farina 00 + un po’ per la spianatoia
4 uova
sale

per il ripieno:
circa 350 g di carne cotta mista (maiale, vitello, manzo brasato)
100 g circa di spinaci o erbette cotte (5-6 cubetti se sono surgelati)
50 g di ricotta
1 piccolo panino
latte
1 noce di burro
1 uovo
4 cucchiai di parmigiano
noce moscata
sale

se utilizzate  la carne  cruda:
400 g circa di carne mista (vitello, manzo, maiale o prosciutto cotto)
1 bicchiere di vino
rosmarino, salvia
sale
2 cucchiai di cipolla, carota, sedano tritati
1 bicchiere di brodo vegetale
olio
condimento: pomodoro, burro e salvia, sugo alle verdure, sugo d’arrosto, parmigiano

Rosolate la carne cruda con olio o burro, poi unite il vino, fate sfumare, aggiungete le verdure, gli aromi,  il brodo e fate cuocere per circa un’ora.
Lessate gli spinaci, ripassateli in padella con una noce di burro e tritateli finemente.
  
Impastate la farina con le uova e il sale, lavoratela finché diventerà elastica, ci vogliono circa 10-12 minuti a mano, meno con la planetaria. Fate riposare la pasta (coperta con un canovaccio), mentre preparate il ripieno.

Tritate la carne. Mettetela in una terrina con tutti gli ingredienti del ripieno (anche un po’ di sugo d’arrosto se ne avete) e mescolate accuratamente.

Preparate le sfoglie con la sfogliatrice, una alla volta o si asciugano troppo. Ravioli
Sistematela sulla ravioliera, farcite con il ripieno, coprite con un’altra sfoglia e sigillatele passandoci sopra il mattarello. (foto)

agnolotti

Cuocete gli agnolotti a bollore leggero per 6-7 minuti, poi conditeli a piacere. Nella foto sugo d’arrosto e parmigiano.

Ciao!

PS: i ravioli si possono anche congelare e non perdono nulla in bontà.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio (tipo quelli di cartone dei pasticcini) con carta da forno, sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o  pellicola da cucina  e metteteli nel congelatore; dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer. Al momento di utilizzarli vanno cotti senza scongelarli.

Pasta grattata

Ravioli, altre ricette

Precedente FRITTELLE DI FRUTTA Successivo FILETTI DI SOGLIOLA AL BURRO E PREZZEMOLO

Lascia un commento