RAVIOLI DI ERBETTE E RICOTTA

Ravioli di erbette e ricotta conditi semplicemente con burro e parmigiano: un primo piatto buonissimo!
Prepararli  è un po’ impegnativo ma il risultato ripaga sicuramente la fatica.

Ravioli di erbette e ricotta

RAVIOLI DI ERBETTE E RICOTTA  

Ingredienti per 6-7 persone
per il ripieno:
300 g di ricotta
300 g di erbette cotte (circa 6-7 cubetti surgelati)
150 g di parmigiano grattugiato
1 uovo
30 g di burro
sale
noce moscata

per la pasta:
500 g di farina + quella per la spianatoia
3 uova
sale
1/2 bicchiere d’acqua tiepida
2 cucchiai d’olio

per condire parmigiano, salvia e burro a piacere

Versate la ricotta in un colino affinché perda il siero.
Cuocete le erbette, strizzatele, tritatele e ripassatele in padella con il burro per asciugarle e insaporirle.
Mescolate tutti gli ingredienti del ripieno e mettetelo in frigorifero.

*******

Impastate, a mano o con il mixer da cucina, la farina con le uova, il sale, l’olio e l’acqua finché la pasta sarà liscia ed elastica, se necessario aggiungete poca farina o al contrario pochissima acqua. Fatela riposare coperta da un canovaccio per circa mezz’ora.

Prendete un piccolo pezzo di pasta (150 g circa) e appiattitelo un po’ con le mani, infarinatelo e passatelo nella sfogliatrice  attraverso lo spessore più largo.
Diminuite lo spessore, infarinate nuovamente (leggermente) la pasta e ripassatela tra i rulli, questa operazione va ripetuta 5-6 volte finché si raggiunge lo spessore più sottile.

Distribuite sulla striscia di pasta il ripieno a mucchietti distanziati, ripiegate la pasta, premete prima con le dita alla base dei mucchietti per far uscire l’aria, poi lungo i bordi per sigillarli quindi tagliateli con la rotella da cucina. (Foto)
Se la pasta si fosse asciugata troppo per poterla sigillare, inumiditela lungo i bordi con le dita bagnate d’ acqua.

ravioli di erbette e ricotta

Fate sciogliere il burro a calore moderato.

Cuocete i ravioli per pochi minuti a leggero bollore in acqua salata.

Mettete un cucchiaio di burro fuso e poco parmigiano sul fondo del piatto, poi i ravioli ben scolati, altro burro e parmigiano e sono pronti. Questo  è davvero un meraviglioso e semplice piatto italiano!

I ravioli si possono anche congelare (da crudi) e non perdono nulla in bontà.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio (tipo quelli di cartone dei pasticcini) con carta da forno, sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o pellicola da cucina  e metteteli nel congelatore: dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer.
Quando deciderete di consumarli cuoceteli in acqua bollente senza prima scongelarli.

Ciao!

Con i ritagli di pasta potete preparare la pasta grattata.
Ravioli, tante ricette.

Facebook

Precedente RISOTTO AL GORGONZOLA E PESTO DI RUCOLA Successivo CRESPELLE DI FARRO CON RICOTTA E SPECK

Lascia un commento