RAVIOLI CON RIPIENO DI PESCE

Ravioli con ripieno di pesce, in questa ricetta merluzzo, conditi con una salsa di pomodoro, olive e qualche cappero. Nella giusta stagione, quando sono dolci e maturi, dei pomodorini possono sostituire la salsa di pomodoro.

Ravioli con ripieno di pesce

RAVIOLI CON RIPIENO DI PESCE

Ingredienti per 4-5 persone:
200 g di farina 00 + un po’ per la spianatoia
2 uova
sale
2 cucchiai di olio
qualche cucchiaio di acqua se necessario

300 g di merluzzo surgelato oppure fresco
2 cucchiai di farina 00
1 piccola cipolla tritata
4-5 alici sott’olio
2-3 manciate di parmigiano
4 dl circa di latte
1 pizzico di cannella
1 cucchiaio di prezzemolo tritato
1/2 bicchiere d’olio extravergine d’oliva

salsa di pomodoro
olive e capperi a piacere
foglioline di timo

Lasciate scongelare il pesce e prima di utilizzarlo strizzatelo per eliminare tutta l’acqua, poi infarinatelo e fatelo rosolare con un po’ d’olio per un paio di minuti, in una casseruola che lo contenga di misura,

Unite la cipolla, le alici spezzettate, il parmigiano, la cannella e tanto latte quanto ne serve per coprire di 2 cm il pesce, mescolate, mettete il coperchio e fate cuocere per 15-20 minuti a fuoco dolce.
Ogni tanto mescolatelo e schiacciatelo con una forchetta cercando di spappolarlo.
A fine cottura il pesce deve risultare quasi cremoso e il latte completamente assorbito.
Assaggiate, regolate di sale, unite il prezzemolo, poi frullatelo con il frullatore a immersione e mettetelo in frigorifero per un’ora.

Impastate, a mano o con il frullatore, la farina con le uova, il sale, l’olio finché la pasta sarà liscia ed elastica, se necessario aggiungete poca farina o al contrario pochissima acqua. Fate riposare la pasta coperta da un canovaccio per circa mezz’ora.

Prendete un piccolo pezzo di pasta (150 g circa) e appiattitelo un po’ con le mani, infarinatelo e passatelo nella sfogliatrice  attraverso lo spessore più largo.
Diminuite lo spessore, infarinate nuovamente (leggermente) la pasta e ripassatela tra i rulli, questa operazione va ripetuta 5-6 volte finché si raggiunge lo spessore più sottile.

Distribuite sulla striscia di pasta il ripieno a mucchietti distanziati, ripiegate la pasta, premete prima con le dita alla base dei mucchietti per far uscire l’aria, poi lungo i bordi per sigillarli quindi tagliateli secondo il vostro gusto (in questa ricetta con uno stampino rotondo).
Se la pasta si fosse asciugata troppo per poterla sigillare, inumiditela lungo i bordi con le dita bagnate d’ acqua.

Vari modi di tagliare i ravioli.
Tante altre ricette di ravioli.

 

 

 

 

Cuocete i ravioli, poi ripassateli in padella con una salsa di pomodoro leggera, senza soffritto, le olive, i capperi e un po’ di timo, oppure d’estate con dei pomodorini.

I ravioli si possono anche congelare e non perdono nulla in bontà. Vanno cotti senza scongelarli.
Potete fare in questo modo: foderate un vassoio (tipo quelli di cartone dei pasticcini) con carta da forno, sistemateci i ravioli in un solo strato, copriteli con altra carta da forno o  pellicola da cucina  e metteteli nel congelatore; dopo alcune ore saranno pronti per essere conservati negli appositi sacchetti da freezer.

Ciao.

Se ti fa piacere puoi seguirmi su Facebook

Precedente PAN DI SPEZIE Successivo Paté di prosciutto con ananas

Lascia un commento