Melanzane indorate e fritte – ricetta napoletana

Le melanzane indorate e fritte non possono mancare sulle tavole napoletane; sono troppo buone, usate sia come contorno che come base per una parmigiana di melanzane più ricca; saporite e filanti, ricordo che la mia mamma, le faceva spesso insieme alle cotolette e ai panzarotti; naturalmente dopo aver mangiato pasta con ragù napoletano, carne al ragù, friarielli. Eh già, avete capito bene, perché a Napoli la domenica non si fa il pranzo come nelle famiglie normali, ma il PRANZO DELLA DOMENICA, ci si siede alle 13.30 (quando si fa presto) e per almeno 3 ore non ci si può alzare, io ho perso queste abitudini da quando mi sono sposata 😀 Torniamo a noi, dicevo che le melanzane indorate e fritte sono molto saporite e si possono servire come diversa pietanza 😉

melanzane indorate e fritte

Melanzane indorate e fritte

Ingredienti:

  • 2 Melanzane lunghe
  • 2 uova medie
  • sale fino q.b.
  • pepe nero macinato q.b.
  • farina 00
  • olio di semi per friggere
  • scamorza affumicata (1 fettina per ogni coppia di melanzane)

Procedimento:

Per prima cosa, tagliare le estremità delle melanzane, eliminare poca buccia e tagliare a fettine nello spessore di mezzo centimetro (io preferisco tagliarle in senso orizzontale, ottenendo melanzane fettine tonde, ma si usa tagliarle anche per il senso lungo…a voi la scelta).

Mettere uno strato di melanzane a fettine in un piatto, distribuire del sale fino e continuare così fino a terminare le melanzane; lasciarle così per circa mezz’ora in modo che perdano l’acqua.

Passati i 30 minuti, asciugarle delicatamente con un panno; mettere la farina in un piatto e sbattere le due uova con un pizzico di sale fino ed il pepe; intanto portare a temperatura l’olio per la frittura delle melanzane.

Accoppiare le melanzane e mettere tra loro una fettina di scamorza sottile; passare le melanzane così accoppiate, prima nella farina, poi nelle uova sbattute (per questa operazione, io uso dei guanti per evitare di sporcare mani e tutte le cose che tocco); friggere su entrambi i lati fino alla completa doratura.

Mettere su carta assorbente per eliminare l’olio in eccesso 😉

Grazie per essere passati; se vi va, potete seguirci anche su facebook, cliccando QUI; e su pinterest, cliccando QUI

Precedente Torta alla crema di limone bimby - ricetta dolce delizioso Successivo Pasta con pomodorini e scamorza - ricetta semplice

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.