Croccante di arachidi fatto in casa

Ero in casa da sola mi stavo annoiando e cerco un modo per passare il pomeriggio sistemo la dispensa tolgo le cose e pulisco all’ interno dei bussoli. Trovo questo sacchetto di arachidi ancora chiuso e da subito decido che fine faranno. Mio marito Max è un golosone di pochi dolci ma i più semplici a lui piace la semplicità. Per esempio il croccante lui lo adora. Quando gli preparo il croccante una volta freddo se lo spezza e se lo conserva in un contenitore di plastica e lo costudisce come un tesoretto. Poi alla sera dopo cena come un criceto lo sgranocchia sul divano davanti alla tv. Parsimonioso poco alla volta. Le arachidi, un legumi versatile, sono gustosi in diverse vesti: al naturale, tostate e salate. Ma se volessimo spaziare ulteriormente, ecco la ricetta del croccante di arachidi da fare in casa. Mi sono messa subito a sbucciare le arachidi poi ho pesato lo zucchero insomma alla fine in casa mia cera un profumo di fiera, quel profumo che si trova vicino alle bancarelle dei dolciumi identico. Un croccante di buona qualità non deve essere troppo duro, né sgretolarsi, il che significa che non deve contenere troppo zucchero, ma nemmeno presentarsi sciolto o troppo appiccicoso. Il suo profumo dolce deve essere delicato e non nauseante.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per croccante di arachidi fatto in casa

  • 150 garachide (pulite)
  • 150 gzucchero
  • 35 mlacqua
  • q.b.olio di arachide (per ungere )

Strumenti

  • Padella – antiaderente
  • Pentolino
  • Carta forno
  • Pennello
  • Spatola ( in silicone)
  • Piatto da forno

Preparazione dei croccante di arachidi

  1. Iniziate sgusciando le arachidi e togliendo la pellicina.

  2. Tostare le nocciole in una padella antiaderente per circa 7 minuti. Dopo di che si mettono da parte in un piatto.

  3. Preparare il caramello facendo sciogliere a fuoco medio/basso lo zucchero fin quando non sarà diventato giallo ambrato.

    (Per velocizzare il processo aggiungere poca acqua, calcolando 2 cucchiai di acqua ogni 150 grammi di zucchero).

  4. Quando il caramello è pronto, versare le nocciole poche alla volta tostate precedentemente e mescolare per bene.

  5. Foderare una teglia di carta forno e spalmare con un pennello un filo d’olio di semi.

    Versare il caramello e le nocciole.

    Ricoprire con un altro foglio di carta forno, livellare bene con un mattarello da cucina.

    (Non toccate con le mani lo zucchero caldo e fetente.)

  6. Lasciar raffreddare del tutto il caramello in modo che si assesti. Una volta freddo, tagliare il croccante a pezzi.

    Lo si conserva dentro contenitori ermetici oppure avvolto nella carta stagnola e ha una durata massima di un mese.

Consigli

Il procedimento per preparare il croccante di nocciole a casa è semplice e si può utilizzare per preparare croccanti di tutti i tipi: alle mandorle, ai pinoli, misti con frutta secca di vario tipo e così via. Un buon croccante deve presentarsi ottimo anche da freddo ed essere composto da frutta secca di buona qualità. Stendete il primo pezzo di carta da forno sopra un ripiano di marmo freddo e versateci sopra il composto ancora caldo, cercando di stenderlo bene fino a farlo diventare alto circa mezzo centimetro.

4,8 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Zucca al forno con cavolo nero ripassato in padella Successivo Cotolette di triglia