Arrosto di maiale al tegame

Arrosto di maiale al tegame.
L’arrosto di maiale in pentola è un secondo piatto gustoso appezzato da grandi e piccini che di solito si prepara in occasioni speciali o per il pranzo della domenica.

Non sempre però il nostro arrosto risulta morbido e succoso come vorremmo.
Qui troverete i segreti per avere un arrosto così tenero da sciogliersi in bocca!

Prima di cuocere l’arrosto, massaggiate la carne con olio e sale. Questa operazione serve a far penetrare maggior sapore all’interno.

Rosolare la carne è importantissimo e va fatto sempre anche nella ricetta dell’arrosto al forno, prima della cottura vera e propria in forno, perché sigilla bene la carne e dà maggior sapore.

Attenzione a non bucare mai la carne in fase di rosolatura o cottura con la forchetta, farebbe fuoriuscire i succhi rendendola dura, giratela o pressatela con un cucchiaio. Durante la cottura aggiungere del brodo vegetale vi lascio la ricetta del dado fatto in casa.

Una volta cotto, ancora caldo, avvolgetelo nella stagnola e lasciatelo intiepidire. Questo passaggio permetterà alla carne di mantenere l’umidità rimanendo morbida e saporita.

L’arrosto va affettato sottilmente con un coltello molto affilato. Per evitare che si rompano le fettine, tagliatelo da freddo.
Servite le fette d’arrosto con il suo sughetto bello caldo.

Potete utilizzare il sughetto compreso di verdure, frullarlo oppure ed eventualmente filtrarlo con un colino: l’importante è che sia ben caldo.
Per un risultato davvero impeccabile, seguite passo passo la nostra semplice ricetta.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione1 Ora 20 Minuti
  • Tempo di cottura1 Ora 15 Minuti
  • Porzioni8
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’Arrosto di maiale al tegame

800 arista (arrosto di maiale )
1 cipolla bianca
carota (una bella carota)
1/2 costa sedano
5 foglie salvia
1 rametto rosmarino
500 ml brodo vegetale (oppure un brodo fatto con dado vegetale)
50 ml olio extravergine d’oliva
30 g burro
sale
pepe
1/2 bicchiere vino bianco

Strumenti

Passaggi per l’Arrosto di maiale al tegame

Come prima cosa tenere l’arrosto fuori dal frigo per una o due ore.

Per cucinare questo arrosto occorre 5/6 foglie di salvia con un rametto di rosmarino.
Affettate la cipolla, tagliare un carota e una costa di sedano.

Ungetevi le mani con un cucchiaio d’olio e con un po’ di sale, massaggiate bene la carne arista maiale.

Riunite l’olio evo e il burro in un tegame ampio, quindi mettete sul fuoco e fate scaldare.

Sistemate la carne

Fatela rosolare per bene su tutti i lati, comprese le estremità del taglio di carne: in questo modo l’arrosto conserverà il suo sapore e resterà morbido e succulento.

Aggiungete le verdure tagliate e profumate con la salvia e il rosmarino.

Sfumate con il vino bianco 

Non appena il fondo di cottura si sarà asciugato, aggiungete un paio di mestoli di brodo vegetale, o di acqua calda.
Vi lascio la ricetta del mio dado vegetale fatto in casa: il dado vegetale fatto in casa.
(E’ sufficiente mettere sul fornello dell’acqua con un dado ed ecco il brodo vegetale pronto d’aggiungere nel arrosto).

Lasciate cuocere per circa un’ora a fuoco lento, coprendo la pentola con il coperchio.
Controllate sempre che il fondo non si asciughi, nel caso, aggiungete altro brodo e continuate la cottura. Aggiustate di sale e di pepe.
Portiamo a cottura.

Avvolgete l’arrosto nella stagnola e lasciatelo intiepidire.
(Questo passaggio permetterà alla carne di mantenere l’umidità rimanendo morbida e saporita).
Una volta ben freddo, tagliatelo a fettine sottili.

Frullate il fondo di cottura per ottenere un salsa cremosa e omogenea.

Trasferite l’arrosto su un piatto da portata, irrorate con la salsa ottenuta e servite 

Buon appetito.

Consigli

Per capire se il vostro arrosto è rosolato al punto giusto vi basterà osservare il colore della superficie, che passerà da un colore rosato al marroncino: potranno esserci parti più scure, ciò sarà dovuto alla caramellizzazione degli zuccheri contenuti nella carne.

Potete conservare l’arrosto in frigorifero per 3 giorni coperto con pellicola trasparente o all’interno di un contenitore ermetico. Prima di consumarlo, riscaldate il sugo e adagiateci entro le fettine, per servirlo ben caldo.

Se questa ricetta ti è piaciuta clicca su tante stelline grazie infinite.

Vi aspetto nel mio gruppo : https://www.facebook.com/groups/488624465780860

oppure nella mia pagina : https://www.facebook.com/gustoamoreefantasie

2,8 / 5
Grazie per aver votato!