Crea sito

Pesto di fave (marò)

Oltre al più classico e tradizionale pesto alla genovese la Liguria ha un altro pesto tipico dal gusto unico e inconfondibile: il pesto di fave (marò). E’ un pesto dal gusto deciso perfetto per condire primi piatti di pasta.

  • DifficoltàBassa
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 gFave fresche (In alternativa potete usare quelle surgelate)
  • 75 gPecorino
  • 1 spicchioAglio
  • 4 foglieMenta
  • 75 mlOlio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. La parte più complicata e noiosa della preparazione del pesto di fave è proprio quella della pulizia delle fave. Iniziate quindi sgranando le fave, se riuscite eliminate direttamente la pellicina che le ricopre, altrimenti scottatele in acqua bollente per qualche minuto così la pellicina si toglierà con maggiore facilità. Una volta pronte le fave mettetele in un mixer insieme al pecorino grattugiato, l’olio evo, lo spicchio di aglio privato del germe interno e le foglie di menta.

  2. Azionate il mixer e frullate fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Come per il pesto alla genovese vi raccomando di frullare per pochi secondi poco per volta. Azionate quindi il mixer a intermittenza in modo che le lame non si surriscaldino troppo.

  3. Ed ecco pronto il vostro pesto di fave (marò).

Note

Potete consumare il pesto di fave immediatamente oppure conservarlo in un contenitore ermetico in frigorifero per 2/3 giorni. In questo caso coprite il pesto con un filo di olio. In alternativa il pesto si può tranquillamente congelare per poter poi essere utilizzato ogni qualvolta se ne ha voglia.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.