Pasta di zucchero ricetta base e consigli utili per il suo utilizzo

Pasta di zucchero ricetta base: per tutte le persone che me l’hanno chiesta !! La pasta di zucchero, con questa ricetta, risulta elastica al punto giusto, non si crepa e si stende con facilità. Una ricetta facile per fare a casa la pasta di zucchero ! Mi è stata insegnata al primo corso che ho seguito di “Le torte di Patty”. Da lì l’ho sempre usata e mi trovo piuttosto bene. E’ importante la precisione delle dosi.

Pasta di zucchero, ricetta base | cake design | Consigli utili | Dulcisss in forno

INGREDIENTI (dose per coprire una torta da 24-26 cm)

450 g. di zucchero a velo

6 g. di gelatina in fogli

16 g. di burro

30 g. di acqua

50 g. di miele (o glucosio)

PREPARAZIONE

Prendete un pentolino piccolo e riempitelo con i 30 g. di acqua fredda o a temperatura ambiente. Mettete i fogli di gelatina in ammollo, nella stessa acqua, per 10 minuti. Trascorso il tempo, aggiungete il burro e il miele e sciogliete il tutto a bagnomaria ad una temperatura media. Il composto di acqua-gelatina-burro-miele dovrà sciogliersi ed amalgamarsi bene, ma non bollire. Mescolate ogni tanto.

Nel frattempo mettete nella planetaria o nel bimby (o in un robot da cucina) lo zucchero a velo indicato (usate la frusta – gancio per impastare). Azionatelo per 20-30 secondi ad una velocità medio-alta.

Quando il composto è sciolto, aggiungetelo a filo nello zucchero a velo. Basteranno pochi minuti e il composto si sarà già compattato. Se vi sembra troppo bagnato, aggiungete una piccola quantità extra di zucchero a velo.

Spolverizzate la superficie da lavoro con lo zucchero a velo e appoggiate la pasta di zucchero. Impastate ancora un pochino, in modo che si formi una palla liscia e riponetela subito nella pellicola trasparente. La pasta di zucchero è pronta per essere usata.

Pasta di zucchero, ricetta base | cake design | Consigli utili | Dulcisss in forno

PASTA DI ZUCCHERO AL CIOCCOLATO

Golosa variante della pasta di zucchero semplice è la pasta di zucchero al cioccolato. Utilizzata maggiormente (almeno da me) per avere il colore marrone, senza utilizzare coloranti artificiali.

Basterá utilizzare 420 g. di zucchero a velo e aggiungere agli altri ingredienti 20 g. di cacao amaro in polvere.

CONSERVAZIONE DELLA PASTA DI ZUCCHERO

La pasta di zucchero non vá conservata in frigo, ma bensí in un luogo asciutto. Si deve mantenere sempre nella pellicola trasparente e in un sacchettino gelo. Meglio ancora all’interno di una scatola di latta. La pasta di zucchero artigianale si puó conservare per ca. 3 settimane.

COLORAZIONE DELLA PASTA DI ZUCCHERO

La pasta di zucchero si colora dopo averla preparata, nel momento del suo utilizzo. Di solito utilizzo coloranti in gel: ne basta una piccola quantitá e non cambiano il grado di elasticitá della pasta. Si posso utilizzare anche coloranti in polvere.

I coloranti liquidi, invece, vanno aggiunti agli ingredienti della ricetta, al momento della sua preparazione. Dovrete utilizzare minore quantitá di acqua (basteranno 20 g.). Lo svantaggio che, alla fine, avrete della pasta di zucchero di un solo colore.

CONSIGLI UTILI

– Per aromatizzare la pasta di zucchero alla vaniglia, basterá aggiungere allo zucchero a velo, una bustina di vanillina.

– Di solito uso un miele chiaro, come quello di acacia, che non altera la colorazione della pasta di zucchero. Ho provato anche il glucosio e non ho trovato nessuna differenza rispetto al miele.

– Quando usate la pasta di zucchero, vi consiglio di utilizzare, sul piano di lavoro, la maizena (amido di mais). Non secca la pasta e non la fa diventare appiccicosa (provare per credere !).

– Lavorate sempre bene la pasta con le mani, prima di utilizzarla.

– La pasta di zucchero creata a casa è comoda per iniziare a buttarsi nel mondo del cake design. Di solito uso quella artigianale per rivestire le torte e quella comprata per creare i soggetti, le decorazioni e per il modelling. La pasta di zucchero comprata è effettivamente un po’ diversa: piú elastica, piú morbida, dura di piú ed é piú facile da modellare.

– Quando utilizzate una parte della vostra pasta di zucchero, riponente sempre il rimanente nella pellicola trasparente o nel sacchetto gelo: all’aria tende a seccarsi.

– Trascorso qualche giorno dalla preparazione della pasta di zucchero, sentirete che si è leggermente indurita. Per ammorbidirla potrete metterla 10-15 sec nel microonde. E per un ulteriore aiuto potete aggiungere una piccolissima quantitá di burro o margarina o di crisco (grasso vegetale). Per quanto mi riguarda preferisco il crisco.

– La pasta di zucchero si puó mettere in frigo. Quando avrete coperto la vostra torta, potrete quindi riporla in frigo. C’è chi dice il contrario… ma in questo anno di torte, le ho sempre messe in frigo e non mi è mai successo nulla !!

– L’umiditá e il caldo fanno brutti scherzi: la pasta di zucchero “trasuda”. Se non sapete cosa vuol dire, ad agosto ve ne accorgerete ! Purtroppo su questo non posso fare nulla.

Spero che i miei consigli possano esservi utili. Sono le cose che ho imparato con la mia “esperienza sul campo”. Se avete altre domande, chiedete pure !!! Leyla

Precedente Torta Uomo Ragno – Spiderman Cake, decorata in pasta di zucchero Successivo Pan di spagna, ricetta veloce passo passo

54 commenti su “Pasta di zucchero ricetta base e consigli utili per il suo utilizzo

  1. Romina il said:

    Ciao…volevo chiederti…hai scritto che la pdz dura 3 settimane…io avevo letto che invece poteva esser conservata fino a 6 mesi in pellicola bustina e scatola di latta… Ottimo il consiglio sulla pasta al cioccolato… grazie mille !!!

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Romina !! Fino a 3 settimana rimane abbastanza malleabile. Ti consiglio di non farne troppa, così puoi farla nuova quando ti serve. 6 mesi mi sembra davvero eccessivo !! Se hai bisogno, ci sono !! 😉 Leyla

      • vittorio il said:

        ciao signore sono un maschietto con la passione x le torte fatte con la pdz …. devo dire che seguendo i tuoi consigli tutto si e ottimizzato e faccio delle torte da paura ricevendo sempre piu’ richieste grazie leyla….

        • Dulcisss in forno il said:

          Ma grazie Vittorio !! Sono contenta che i miei consigli ti sono stati utili ! E’ proprio un piacere leggere il tuo commento ! Buona continuazione allora ! Leyla P.S. Mandami una foto di una tua tortina ! Puoi lasciarla anche nella mia pagina facebook di Dulcisss in forno

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Monica !! Il burro serve a mantenere l’impasto più morbido. Evita la formazione delle crepe. Penso che si possa sostituire con la margarina. La quantità è cmq davvero poca !! 🙂

  2. valentina il said:

    Ciao.. ho visto che dici di mettere la torta in frigo dopo averla coperta. Anch’io solitamente faccio così ma ultimamente mi succede che quando tiro fuori la torta si comincia subito a lucidare, sicuramente x lo sbalzo di temperatura, come devo fare?

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Valentina !! Penso che dipenda dal tipo di pasta di zucchero. Questo effetto che dici tu mi é successo solo alcune volte in piena estate. Prova a tenere la torta piú in alto possibile nel frigo e metti una temperatura non troppo fredda. Se posso consigliarti, per rivestire le torte uso la Funcakes e la Satin Ice (rivalutata recentemente) e non mi dá questo problema. Spero di esserti stata d’aiuto. Leyla

      • Dulcisss in forno il said:

        Comunque Valentina ho pensato in automatico che la pasta di zucchero la usi giá pronta !! La fai a casa ?? Hai provato la mia ricetta ?? Ovviamente anche quando rivesto con la mia pasta di zucchero, non mi dá questo problema (eccetto quando fa caldisssssssssimo) !!

  3. Elena il said:

    Ciao volevo chiederti le dosi di pasta di zucchero solo x fare un rettangolo x scrivere il nome di mia figlia e gli auguri. Poi cosa posso usare x scrivere grazie mille ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Elena ! Beh, per fare un rettangolo di pasta di zucchero te ne basta davvero poca. Meno di 200 g. (poi dipende quanto grande). Per scrivere sopra puoi usare dei pennarelli alimentari (da usare dopo che la pasta di zucchero è asciugata) oppure creando dei piccoli cordoncini colorati con cui modelli le singole lettere in stampatello. Spero di averti aiutato, Leyla

  4. Elena il said:

    Grazie mille proverò visto che e la prima volta chè lo faccio e come torta fatta con il pandispagna rettangolare ne hai una delle tue da consigliarmi semplice ma buona visto la mia poca esperienza. Ti ringrazio

  5. Elena il said:

    Grazie mille del tuo suggerimento volevo chiederti anche un consiglio sulle creme vorrei farcirla con 2 gusti. La devo fare x il 25 aprile e la mia prima torta di compleanno, di solito i dolci mi vengono bene speriamo poi ho i tuoi consigli andrà bene, poi ti farò sapere grazie ancora ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Come farcitura utilizzo spesso la crema chantilly (crema pasticcera con panna) e da quella puoi creare uno strato alla vaniglia e uno al cioccolato. O se no puoi usare la camy cream, con la frutta è fantastica !! Qualche ricetta sul blog ce l’ho ! Fammi sapere cosa ti piacerebbe !! 😉

  6. Elena il said:

    Ciao Leyla ti chiedo ultimo consiglio secondo te e meglio il pandispagna o la torta biondina? E le dosi x una teglia da forno da 39 cm di larghezza e 33 cm altezza.poi volevo sapere x PDz se la faccio alcuni giorni prima e la metto nel contenitore di latta la devo mettere lo stesso nel sacchetto gelo? Ti ringrazio dei tuoi consigli ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Guarda Elena qui https://blog.giallozafferano.it/dulcisinforno/darth-vader-cake/ Ho utilizzato proprio quello “stampo”. Dovrai creare in totale 3 dosi di impasto. Prima ne inforni 2 che poi dividerai a metá e poi uno singolo che sarà lo strato di mezzo. Come base io preferisco in assoluto il pan di spagna allo yogurt. Dipende anche che cosa ci devi fare !! 😉
      Per la pasta di zucchero, si devi mettere sempre la pellicola e il “sacchetto gelo” che protegge la pasta di zucchero e non la fa seccare. Se hai altre domande, chiedi pure ! Leyla

  7. Elena il said:

    Grazie Ilenya ho visto la torta direi che fa al caso mio, non capisco una cosa sul blog ho visto 3 pezzi di torta come mai tu mi dici di tagliarli a metà io vorrei farla come la foto.x la farcitura allora uso la chantilly va insieme crema pasticcerà? E x stuccare uso ganasce cioccolato meglio al latte o fondente? Poi metterei sopra il rettangolo di pasta di zucchero con gli auguri. Attorno vorrei decorarla con panna cosa ne dici. Speriamo bene. Grazie di tutto sei stata carinissima

    • Dulcisss in forno il said:

      Ti spiego. Praticamente devi fare 3 dosi della ricetta in totale. La prima infornata sarà di 2 dosi. La base che ti esce la tagli a metá, cosí ti verranno 2 strati di torta. Con la II infornata metti 1 dose della ricetta e, in questo modo, avrai ottenuto il terzo strato di torta. Spero di essermi spiegata meglio.
      La ricetta della crema chantilly o diplomatica la trovi qui https://blog.giallozafferano.it/dulcisinforno/crema-chantilly-o-crema-diplomatica-ricetta-base/. E’ una crema pasticcera alleggerita con panna montata. Ricordati di prepararla la sera prima di farcire. Ti servirá 1 dose e 1/2 della ricetta. Ma lo sai che ti verrá una torta grandissima ? Quanti sarete ?

  8. Elena il said:

    Non avevo capito io ora si.saremo in 20 dici che sia troppo grande? Altrimenti se tu dici che è meglio ho una teglia che misura 29 altezza e 35 cm larghezza se è si le dosi e il procedimento li tengo uguali? Anche x la crema? Quelli che mi hai scritto in precedenza?poi la posso cuocere il giorno prima e farcirla il giorno del compleanno?grazie mille del tuo aiuto e buona domenica.

    • Dulcisss in forno il said:

      Elena cara, con una teglia 39 cm x 33 cm e due strati di farcitura conto circa 35 – 40 porzioni. Se siete in 20 non sarebbe meglio utilizzare una tortiera tonda da 28 cm. ? Con quella ti serve la doppia dose di impasto (magari sempre in 2 infornate, prima una dose e 1/2, poi 1/2 dose) e 1 dose di crema chantilly (1 dose e 1/2 se vuoi abbondare). Fammi sapere, Leyla

  9. Elena il said:

    Accipicchia non pensavo così tanto si vede che sono alle prime armi. al rotondo preferivo rettangolare e le altre misure che ti ho dato che ne dici? Altrimenti la farò rotonda grazie ciao

  10. Elena il said:

    Scusa ancora il disturbo si non voglio complicarmi la vita la.faro rotonda devo sempre tagliare la prima infornata.? Se è si sta bene la crema chantylli e poi la diplomatica? Poi stuccherei con la ganasce cioccolato meglio fondente o al latte? Ultimo consiglio ho visto che usi la bagna latte e nescuik mi dici le dosi e il tipo di latte grazie mille dei tuoi consigli preziosi altrimenti non so come avrei fatto ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Nessun disturbo Elena !! Per l’altra misura della teglia rettangolare ci vengono comunque 30 porzioni circa. Pensavo una cosa. Se ti piace la forma rettangolare puoi fare solo 2 strati di torta e 1 di crema. Così andrebbe bene per ca. 25 persone. Puoi usare la teglia 29 x 35. Fammi sapere se a questo punto preferisci tonda o rettangolare con 1 solo strato di crema, che ti dico le dosi. Io opterei per il rettangolo basso. 😉

  11. Elena il said:

    Ciao Leyla scusami se non ti ho più risposto ma ho avuto problemi con internet. Si scielgo quella rettangolare 29 x 25 se mi dici x cortesia le dosi e le infornate, la dose x la crema chantylli , e gli altri consigli che ti avevo chiesto cioè la ganasce cioccolato e la bagna grazie mille ciao

  12. Elena il said:

    Grazie Leyla. Ma x la torta non mi avevi consigliato quella allo yogurt? Poi x la chantylli intendi da sola o con crema pasticcerà? X la crema pasticcera ho un dubbio la tua l ho fatta domenica x una crostata molto buona ma volevo sapere se il bicchiere di latte viene tolto dalla dose che serve o in aggiunta perché mi è venuta non proprio densa grazie ancora x tutto ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Si scusa… nel frattempo avevamo cambiato !! 😉 Comunque sempre doppia dose anche del pan di spagna allo yogurt. https://blog.giallozafferano.it/dulcisinforno/pan-di-spagna-allo-yogurt/ Per la chantilly (o diplomatica) ti ho messo il link sopra: è la crema pasticcera con panna montata. La crema pasticcera và preparata il giorno prima, in modo che in frigo diventi bella soda. Non ti preoccupare. Se segui la ricetta ti viene perfetta ! 🙂 Il bicchiere di latte và tolto direttamente dal latte che hai messo a scaldare per la crema. Ed è già contenuto nel mezzo litro. OK ? Leyla

  13. Elena il said:

    Ok ora ho tutti i tuoi suggerimenti non mi resta solo che farla . Mi ripeto grazie ancora di tutto dei tuoi consigli dopo il 25 ti farò sapere come andata. Ti faccio tanti auguri di buona. Pasqua a te e famiglia ciao

  14. Elena il said:

    Ciao Leiyla avevo bisogno di un ultimo consiglio mia figlia vorrebbe fare come farcitura la cami cream x la torta 29 x 35 ne faccio una dose o di più? Se riesci a risp entro le 17 , 30 che poi esco a prendere gli ingredienti grazie ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Eccccccccccomi Elena !! Doppia dose anche di Camy Cream. Poi se avanza, ci fai dei bicchierini con la frutta o il cioccolato ! Mi raccomando, il latte condensato, panna e mascarpone devono essere freddi da frigo !! In bocca al lupo ! Leyla P.S. Ma ci metti qualche fragolina ??

  15. Elena il said:

    Grazie mille ottima tempistica no purtroppo a me sarebbe piaciuto ma Nicole preferisce senza. Dici che era meglio la pasticcerà visto che non metto la frutta. X la crema ho visto che consigli di mettere le fruste in frizer non fanno niente? Devo fare anche questa crema come la ganache molto prima? Ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      No Elena, la camy cream si puo’ fare al momento. Non e’ un problema. E’ molto veloce. Se segui le indicazioni non avrai problemi. Per sicurezza puoi comunque farla prima. Per il discorso delle fruste in freezer e’ solo un consiglio per montare meglio la panna ! 😉 Leyla

  16. Elena il said:

    Ciao Leyla aiuto ho fatto la torta yogurt non mi sembra venuta alta da poterla tagliare ho fatto 2 dosi forse perché mi sono accorta di non avere messo i cucchiai di acqua calda? Che frana che sono cosa posso fare? Magari un altra dose x il sopra che dici? Se puoi risp al più presto grazie

    • Dulcisss in forno il said:

      Elena ! Missa’ che hai smontato forse un po’ troppo il composto di uova. E’ come per il pan di spagna che le uova devono essere ben montate e bisogna incorporare la farina e il latticello con movimenti molto delicati. Hai messo il lievito ? 2 bustine ? Fai ancora 1 dose e lo usi come uno strato. Non hai altre alternative. 🙁 Fammi sapere, Leyla

  17. ANGELA il said:

    CIAO DOVREI FARE UNA TORTA A FORMA DI VASETTO DI NUTELLA.NON HO IL COLORANTE MARRONE COME POSSO FARE? PERO’ HO GIA’ LA PDZ BIANCA.GRAZIE ANTICIPATAMENTE

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Angela. In fondo a questo articolo trovi il modo per preparare la pdz scura al cioccolato. Se no dovresti aggiungere del colorante gel alimentare a quella bianca che hai gia’. Ma te lo sconsiglio. Il marrone e’ difficile da ottenere come il nero e il rosso. 🙁 Leyla

  18. Elena il said:

    Si avevo messo tutto ma c’è lo fatta non so se doveva venire più alto sarà stato 3 cm di altezza ho usato del filo da pesca ed è venuto perfetto a metà.volevo chiderti x la bagna la devo mettere solo nella parte inferiore o anche nella parte superiore dove l ho tagliata? Grazie ciao

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Elena ! Com’è andata allora ? Scusami, ti leggo solo adesso. La base doveva venire circa di 4-5 cm per ed essere tagliata comodamente. Anche la bagna và messa sulla parte interna di tutti e due gli strati, ma se lo strato è diventato così fine, spero non l’abbia bagnato, per non avere prolemi a trasportare lo strato sopra alla torta. Comunque spero sia andato tutto bene. Buona festa, Leyla

  19. Elena il said:

    Ciao Leyla ti risp adesso perché eravamo via alcuni giorni. Volevo ringraziarti di tutto x merito delle tue ricette e consigli che mi hai dato e andato tutto bene è stato un successo nonostante il pandispagna basso sono riuscita a tagliarlo bagnarlo e farcirlo. Probabilmente si è abbassato il composto che si è un po’ smontato quando aggiungevo la farina. La prossima volta sarò più attenta. Cmq è stata una soddisfazione era la prima volta che mi cimentavo, mi hanno fatto i complimenti ed era buona grazie ancora continuerò a seguirti e proverò anche delle tue ricette salate ciao e buona giornata.

    • Dulcisss in forno il said:

      Di niente Elena. Volevo solo sapere se era andato tutto bene. Sono contenta che è stato un successo !! 🙂 Leyla

  20. grazy il said:

    Ciao scusa se ti disturbo io volevo un consiglio ho promesso al mio nipotino che gli avrei fatto la torta in pasta di zucchero di spiderman…per me e la prima volta e volevo chiederti se per vedere se ci riesco posso poi tenere la torta in frigo per tre giorni….grazie

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Grazy ! Si… puoi lasciarla in frigo 3 giorni, quindi dal giovedì, se sabato la mangiate ! Ti consiglio di preparare prima Spiderman. Puoi iniziare anche una settimana prima. Cosí vedi se riesci a prepararlo ! Benvenuta, Leyla

  21. Carla il said:

    Cara Leyla,
    Ero così speranzosa quando ho letto questa tua ricetta per fare a casa la pasta di zucchero, ma a me non ha funzionato tanto, sono stata scrupulosa con le misure, ma mi è venuta fuori una crema e quindi ho dovuto aggiungere tanto di quel zucchero quasi 1 kg per avere la consistenza giusta. Dove avró sbagliato?? Aiutoooo!!!!

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Carla !! Mi pare davvero strano… perchè questa è la ricetta che utilizzo anch’io ed è stra stra collaudata ! Hai utilizzato zucchero a velo, vero ? Leyla

  22. Marta il said:

    Ciao, complimenti per le tue ricette e per tutto il blog che è davvero stupendo, dovrei fare una torta e vorrei cimentarmi (per la prima volta) con la pasta di zucchero, vorrei chiederti un paio di consigli, vorrei rivestire completamente della frolla e poi applicare sopra una cialda , le domanda sono: la frolla si ammorbidisce a contatto con la pasta da zucchero? Quanti giorni può durare la frolla rivestita? La cialda secondo te quanti giorni può durare sopra? grazie mille 🙂

    • Dulcisss in forno il said:

      Ciao Marta !! Allora… come mai devi rivestire una frolla ? In ogni caso tra pasta di zucchero e frolla bisogna mettere qualcosa che rende impermeabile, tipo la crema al burro o la ganache. Una volta rivestita può durare ca. 2 giorni. La cialda ti consiglio di metterla sempre all’ultimo, in moda da evitare che l’umidità del frigo la rovini e la faccia arricciare. Fammi sapere, Leyla

      • Marta il said:

        grazie per la risposta, mi spiego meglio , vorrei fare dei biscotti praticamente con i personaggi dei cartoni animati da inserire con gli stecchi in piedi sulla torta, io pensavo di prepararli qualche giorno prima per poi metterli all’ ultimo minuto durante l’ assemblaggio della torta che sarà comunque in pan di spagna ma non avendo mai usato la pasta di zucchero mi chiedevo se fosse fattibile ma non pensavo di dover mettere i biscotti in frigo . Con questi nuovi dati cosa mi puoi consigliare? grazie mille e scusa se ti tormento 🙂

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.