Poke bowl con salmone alla piastra

Oggi poke bowl con salmone alla piastra, ottimo con mango, salsa spicy mayo per rendere la ricetta ancora più golosa e la parte crispy, quindi croccante, che non deve assolutamente mancare in un poke fatto a regola d’arte, in questa ricetta ho utilizzato i nachos, semplicemente perfetti.
Il poke è hawaiano, nonostante la cosa venga invece confusa molto spesso, viene infatti associato al sushi, quindi alla cucina giapponese e alla cucina cinese, ma non è così, anche se poi effettivamente si utilizzano degli ingredienti che li accomunano e che fanno appunto pensare al sushi.
Per preparare questa ricetta, potete scegliere di utilizzare il riso che preferite, io solitamente scelgo tra basmati, riso per sushi, riso integrale, riso jasmine, si può sempre variare, come si può variare con la parte crispy, con le salse, con le verdure o in generale proprio su tutto, non per niente se andate in un ristorante di poke bowl ben fornito, avete sempre l’imbarazzo della scelta per compore la vostra bowl.
Provate anche la ricetta del POKE BOWL CON AVOCADO, o POKE BOWL CON SALMONE ALL’ALGA NORI o POKE BOWL CON STORIONE, tutte ottime alternative freschissime.

Poke bowl con salmone alla piastra ricetta GialloZafferano
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura12 Minuti
  • Porzioni2 pezzi
  • Metodo di cotturaFornello

Ingredienti per preparare il poke

Per il poke

150 g riso Basmati (o riso per sushi o quello che preferite)
200 g salmone
1 mango
1 carota
1 cetriolo
2 fogli alga nori
q.b. nachos
2 cucchiai salsa di soia
q.b. sale

Per la spicy mayo

2 cucchiai maionese
q.b. salsa sriracha

Strumenti

1 Pentola
1 Padella
2 Ciotole
1 Ciotolina
1 Coltello
1 Piastra
1 Sac a poche

Passaggi per preparare il poke

Per la cottura del basmati o del riso per sushi (se utilizzate un altro tipo di riso, la preparazione può variare)
Per prima cosa versate il riso in un colino e passatelo sotto l’acqua corrente, lavatelo bene, una volta pronto noterete che l’acqua non sarà più opaca ma trasparente.
Versate il riso in una pentola, ricopritelo di acqua, l’acqua deve essere un po’ più del riso, circa 200 ml.
Cuocete il riso per 11/12 minuti circa, spegnete la fiamma.
Facoltativo: aggiungete un cucchiaio di aceto di riso e una presa di sale, mescolate, o meglio sgranate con una forchetta e lasciatelo riposare per una decina di minuti.

Scaldate una piastra antiaderente o una padella, cuocete il salmone per pochi minuti per lato, giusto il tempo di grigliarlo perfettamente, aggiustate di sale e tagliatelo a cubetti.

Lavate accuratamente il cetriolo e grattugiatelo grossolanamente, lavate e sbucciate la carota poi grattugiate anche quella, sbucciate e tagliate il mango a cubetti, a questo punto gli ingredienti base sono pronti.

Componete le vostre bowl, mettete il riso sul fondo, sistemate salmone, mango e verdure sopra il riso.
Tagliate le alghe a pezzetti e aggiungete anche quelle.
Versate due cucchiai di maionese e qualche goccia di salsa sriracha in una ciotola, mescolatele per ottenere la mayo spicy, poi sistematela in una saccapoche e condite i poke.
Sbriciolate i nachos grossolanamente e decorate le vostre bowl.

Le poke bowl sono pronte, non vi resta che servirle con la salsa di soia, io solitamente metto un cucchiaio di salsa su ogni ciotola.

Poke bowl con salmone alla piastra ricetta GialloZafferano

Conservazione

La poke bowl non si adatta ad essere conservata, se avete necessità potete invece conservare il riso pronto fino ad un massimo di 48 ore in frigorifero, per poi servirlo con gli altri ingredienti come da ricetta.

Consigli

Come già detto nell’introduzione potete preparare la ricetta con tutte la varianti che preferite, cambiando riso, pesce e vari ingredienti a vostro piacimento.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.