Cefalo al cartoccio

Cefalo al cartoccio, un pesce semplice e molto gustoso, il nome varia in base alla zona, in Sardegna viene chiamato muggine, nonostante sia un ottimo pesce non è considerato pregiato, in compenso lo sono le sue uova, utilizzate per preparare la famosa bottarga di muggine.
In Sardegna l’ho sempre mangiato solo arrosto, effettivamente è proprio un usanza prepararlo alla brace, venduto cotto anche per le strade, nei mercati e durante le feste paesane, sempre rigorosamente alla brace.
Non tutti sanno o non tutti osano però cucinarlo in modo diverso, ma è veramente buono anche in altre versioni, come ad esempio al cartoccio, con timo e pomodoro fresco che lo rendono veramente speciale.

Cefalo al cartoccio
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 25/30 Minuti
  • Difficoltà: Molto facile
  • Porzioni: 3 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • cefali 3
  • Aglio 3 spicchi
  • Pomodori 2/3
  • Prezzemolo
  • timo
  • Olio extravergine d'oliva
  • Sale

Preparazione

  1. Pulite i cefali, o ancora meglio se ve li fate pulire dal pescivendolo..
    Lavate i pomodori, il prezzemolo e il timo (se lo avete fresco), tagliate i pomodori a cubetti e l’aglio a fettine non troppo piccole.
    Tagliate tre fogli di carta da forno, della misura che possa contenere i cefali al suo interno.
    Adagiate i cefali sulla carta forno, farcite la pancia con aglio, prezzemolo tagliato in modo grossolano e un po’ di pomodoro, poi conditeli all’esterno utilizzando gli stessi ingredienti, ma aggiungete anche un filo d’olio, il sale necessario e il timo, preferibilmente fresco, ma se non ne avete va bene anche secco.
    Richiudete ogni pesce con il foglio di carta forno e dello spago come se stesse chiudendo delle caramelle.
    Infornate a 180° per 25/30 minuti circa, i tempi possono variare in base al forno, ma anche alla pezzatura del pesce.
    Non vi resta che scartarlo e portarlo a tavola.

    Mi trovate anche su Facebook

Note

Precedente Zizzona ripiena con rotolini al prosciutto Successivo Pappardelle ai gamberetti

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.