Pizzette sarde

Le pizzette sarde, le tanto amate pizzette di pasta sfoglia che si trovano in tutti i bar e in tutte le pasteccerie della Sardegna.
Un piccolo sfizio salato che si mangia anche a colazione al posto della solita pasta dolce, attira chi già le conosce e anche i turisti.
Tante volte mi son ripetuta di provare a prepararle, credevo fosse quasi un impresa, in questo caso ho usato la pasta sfoglia già pronta quindi anche veloci, poi farò altre prove.
Giusto volendo complicarmi la vita posso fare anche la pasta sfoglia in casa ( e io adoro farlo) ma queste non hanno niente da invidiare a quelle che ho sempre mangiato fin da bambina, al primo morso si torna indietro nel tempo e si ricorda il loro gusto.
Ottime come “colazione”, merenda e perfette per un buffè, facili e veloci!

Ricetta pizzette sarde | Dolce e Salato di Miky

Pizzette sarde

Ingredienti

Per 15 pizzette

2 rotoli di pasta sfoglia (rettangolare)
4 cucchiai di salsa di pomodoro
1 cucchiaio di concentrato di pomodoro
origano
capperi
acciughe
1 uovo

Procedimento

Versate la salsa di pomodoro in una ciotola, aggiungete l’origano e un po’ di sale, mescolate bene.
Srotolate la pasta sfoglia, tagliate i cerchi con un bicchiere, fateli molto ravvicinati in modo da poter tagliare 15 cerchi su ogni rotolo.
Condite con la salsa di pomodoro, capperi e acciughe, metà dei cerchi.
Versate un uovo in una ciotolina, sbattetelo leggermente con una forchetta, spennellate attorno ai cerchi di sfoglia farciti.
Ora chiudete le pizzette adagiando sopra i coperchi, premete leggermente con le dita, poi con una formina leggermente più piccola del bicchiere fate un piccolo cerchio sopra ma senza tagliare, io ho usato un coppa pasta al contrario.

Ricetta pizzette sarde| Dolce e Salato di Miky

Spennellate la superficie con l’uovo.
Infornate a 200° (forno ventilato se lo avete) per 10/15 minuti circa, i tempi possono variare in base al forno, valutate la doratura.

ricetta pizette sarde| Dolce e Salato di Miky

Con i pezzetti di sfoglia che vi avanzano non potete preparare altre pizzette come queste, una volta manipolata la sfoglia non si gonfia più in questo modo, ma potete comunque utilizzarla per altro, una torta salata, o altri salatini a vostro piacimento. Io ho preparato delle piccole pizzette allo stesso modo per i miei figli che non mangiano acciughe e capperi, comunque ottime solo un po’ più basse.

Mi trovate anche su Facebook

 

 
Precedente Crema di limoncello Successivo Tortine con le prugne

10 thoughts on “Pizzette sarde

  1. Pingback: Le pizzette della perdizione | b&b Piccola Sicilia

    • Michela il said:

      Grazie! Ho letto il tuo articolo! Veramente molto carino e mi fa piacere esserti stata utile, ho provato a commentare nel tuo post ma non son riuscita, mi chiedeva la mail ma poi la pass mi diceva che era errata, vabbè… Comunque grazie!

  2. Loredana Italiana il said:

    Ottime, le ho provate. Comunque i ritagli si possono riutiluzzare sovrapponendoli uno sull’altro per rispettare la sfogliatura e stendendo di nuovo

    • Michela il said:

      Ciao loredana, avevo provato a utilizzarli ma non mi venivano così belle, allora ho preferito preparare altri salatini, se ti son venute bene meglio!

  3. ViO il said:

    Questa è decisamente la ricetta migliore che ho trovata: l’ho provata e sono uscite delle pizzette decisamente degne dei migliori bar sardi 🙂 Grazie!
    PS: è vero che rimettendole 2 minuti in forno dopo che si sono sfreddate diventano ancora più friabili e buone? Le ho mangiate troppo in fretta per poter provare…

    • Michela il said:

      Ma grazie! Fa piacere sapere quando una ricetta viene apprezzata 🙂
      Sai che non ho mai provato? Anche qui quando le preparo spariscono e non mi restano mai da scaldare! Dovrei nasconderne due e provare!

Lascia un commento