Crea sito

Rose di challah con mele per Re-cake 2.0

Challah con mele

12648012_10208972977630570_1855240249_n copia

 

Oggi partecipo ad un’iniziativa ideata da alcune simpatiche foodblogger (l’avevo fatto l’anno scorso con gli Hot Cross Buns), che si chiama Re-Cake. Si tratta di riprodurre ricette straniere e, perchè no, personalizzarle mantenendo comunque una linea fedele all’originale.

La challah è un pan brioche soffice, leggermente dolce, tipico della religione ebraica, che viene servito durante il pasto del sabato nella tradizione di questa religione. Precisamente, viene realizzato il venerdì per essere consumato durante lo shabbat, festa del riposo che comincia il venerdì sera al tramonto e termina il sabato sera, un’ora dopo il tramonto.

Vediamo meglio in cosa consiste Re-cake.

Seguire la ricetta proposta potendo fare delle piccole personalizzazioni ma SENZA stravolgere l’essenza della torta.

Queste le indicazioni su cosa si può variare:

  • potete variare la farina
  • potete variare la glassa
  • potete fare delle aggiunte all’impasto

Tutto il resto deve rimanere INVARIATO.

challah locandina

Io ho profumato l’impasto usando l’estratto di vaniglia e la scorza di un limone grattugiato. Inoltre, ho arricchito le roselline di challah con crema di burro e mele, con un pizzico di cannella. Quindi, una brioche davvero profumata e deliziosa.

12596484_10208972979070606_71954220_n - Copia

 

La forma proposta per il Re-cake 2.0 è una ghirlanda di rose, quindi l’effetto finale è molto carino, e sono sicura che conquisterà anche voi!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco cosa occorre per una challah da 24 cm

  • 500 g di farina (io ho usato metà farina forta W 320 e metà farina tipo 0, 11,5% proteine)
  • 9 g di lievito disidratato (io 5 g)
  • 180 g circa di acqua (o secondo l’assorbenza della farina)
  • 25 g di zucchero semolato
  • 40 g di miele
  • 1 uovo medio (peso senza guscio 60 g)
  • 10 g di sale
  • 40 ml di olio vegetale (io di semi)
  • e in più buccia grattata di limone
  • estratto di vaniglia

Per la farcitura

  • una mela
  • 40 g di burro
  • 30 g di zucchero a velo
  • cannella a piacere

Per la glassa

  •  2 cucchiai di miele
  • 1 cucchiaio di acqua bollente

Preparazione
Setacciare nella ciotola della planetaria la farina, unire il lievito in polvere disidradato, lo zucchero e mescolare con la frusta a gancio. Aggiungere il miele e l’uovo e iniziare ad impastare. Poi unire gradualmente l’acqua a filo, passando poi al gancio ad uncino. Unire il sale e poi l’olio a filo, impastando fino ad ottenere un impasto liscio e omogeneo (tempo di impastamento, 12-13 minuti)

Finire di impastare a mano su una spianatoia ed ottenere una palla liscia. Adagiare l’impasto in una ciotola, coprire con la pellicola e far lievitare fino al raddoppio per circa 2 ore. Io tre ore e in ogni caso vale il raddoppio. Preferibile far lievitare in un luogo caldo e riparato.

Nel frattempo, tagliare a fettine una mela e sbollentarla in un pentolino d’acqua con un cucchiaio di zucchero e succo di mezzo limone.

IMG_0712

Preparare la crema di burro

Mescolate il burro ammorbidito con lo zucchero a velo ed aromatizzate con cannella a piacere.

Mettete al centro di una teglia preferibilmente a cerniera un coppa pasta di 5 cm di diametro (oppure utilizzate uno stampo per ciambella da 24 cm)

Stendere l’impasto su un piano un poco cosparso di farina e con un coppa pasta da 12 cm di diametro formare dei cerchi per realizzare le rose.

IMG_0713

Per fare le rose:

mettete i 4 dischetti in fila, uno sopra l’altro, affinché ognuno di esso si sovrapponga a quello sotto. Io vi ho spalmato la crema di burro e adagiato le fettine di mela lungo i bordi. Arrotolare fino a chiudere e formare un cilindro, tagliare a metà con un coltello affilato ottenendo 2 rose. Posizionare ogni rosa con la parte tagliata in basso sullo stampo imburrato, distanziandole tra loro. Coprire con la pellicola e mettere a lievitare fino al raddoppio del volume, circa un’ora.

pizap.com14540157750641

Cottura

Spennellare con un po’ di latte ed infornare in forno statico preriscaldato a 170°per 25/30 minuti circa, fino a doratura.

Appena sfornata, spennellare con una glassa formata da miele diluito con un goccio di acqua bollente.
Lasciatela raffreddare un po’ e poi toglietela dalla teglia.

Ecco la challah alle mele!

12633255_10208972979750623_1034253544_o

 

 

Staccare un bocciolo e gustare questa brioche.

Non è carina? 🙂

12596483_10208972977990579_69296797_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Ecco lo staff di Re-cake 2.0.

Carla: http://tiramiblu.ifood.it
Claudia: http://lapagnottainnamorata.ifood.it
Giulia: https://peppersmatter.ifood.it
Ileana: http://www.cucinapergioco.com/
Sara: http://www.dolcizie.ifood.it
Silvia: http://www.acquaefarina-sississima.com/

Il regolamento lo trovate QUI e avete tempo fino al 30 gennaio. Per partecipare dovete semplicemente iscrivervi nel gruppo di Facebook

12637427_10208972978550593_1971712026_o

Note

  1. Secondo me si può aggiungere un altro po’ di d’acqua all’impasto.
  2. È meglio mangiare la Challah lo stesso giorno in cui si prepara, ma può essere congelata e scongelare un bocciolo all’occorrenza.
  3. Se non si amano i dolci troppo dolci, evitate la glassa di miele (secondo me, non è così dolce).

Se vi è piaciuta questa ricetta, vi invito a cliccare “Mi piace” su questa pagina https://www.facebook.com/pages/Dolcesalatoconlucia/441574555973258  per non perdervi tutte le novità!

Pubblicato da dolcesalatoconlucia

Ciao a tutti, ho 30 anni, vivo e lavoro in prov. di Napoli e ho una grandissima passione per la cucina. Il mio interesse è rivolto parimenti al dolce quanto al salato. Spero di poter dare un forte contributo e aiutarvi nelle vostre creazioni!

Una risposta a “Rose di challah con mele per Re-cake 2.0”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.