Crea sito

Banana bread con gocce di cioccolato e nocciole, senza uova

Avete presente quando le banane diventano troppo mature e la buccia sempre più nera è tutto fuorché invitante? Ecco, se anche a voi piange il cuore a buttarle via, il banana bread è la soluzione! Un dolce nato negli anni ’30 negli USA proprio per riciclare le banane mature, oggi ne esistono moltissime varianti: con o senza cioccolato, cacao, frutta secca o frutti rossi.
Io vi propongo questa versione golosa con gocce di cioccolato e nocciole, senza uova. In realtà le uova volevo metterle, ma me le sono dimenticate🙈. Quando me ne sono accorta, era troppo tardi e allora ho aggiunto un po’ di latte in più (le dosi che trovate sotto sono quelle definitive).
Il banana bread è venuto soffice, umido e si è conservato morbidissimo per 3 giorni! Perfetto per la colazione.

In fondo alla ricetta trovate anche le curiosità della nostra “Ingegnere in erba” sulla BANANA.

Banana bread con gocce di cioccolato e nocciole
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura50 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaAmericana

Ingredienti


  • 3banane (mature)
  • 170 gzucchero di canna
  • 90 gburro
  • 150 mllatte
  • 250 gfarina 00
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci
  • 1 cucchiainocannella in polvere
  • 1 cucchiainosale
  • 100 ggocce di cioccolato
  • 70 gnocciole (tritate)
  • 50 gcioccolato fondente

Preparazione del banana bread con gocce di cioccolato e nocciole

  1. Schiacciamo le banane con una forchetta

    Prima di tutto, in una ciotola schiacciare le banane con una forchetta. Le banane devono essere belle mature (si veda ad esempio la banana nella foto).

  2. Frulliamo banane, zucchero, latte e burro

    Aggiungere lo zucchero, il burro e il latte e poi frullare tutto. Volendo si può fare tutto nel frullatore.

  3. Aggiungiamo la farina setacciata con il lievito

    Aggiungere la farina setacciata con il lievito e mescolare con l’aiuto di una frusta.

  4. Aggiungiamo gocce, cannella e nocciole

    Unire la cannella, il sale, le gocce di cioccolato e 3/4 delle nocciole tritate. Mescolare con la frusta finché gli ingredienti non si saranno ben amalgamati. Tenere da parte una manciata di gocce che useremo poi per la guarnizione finale, insieme alle nocciole.

  5. Versiamo il composto in uno stampo da plumcake

    Versare il composto in uno stampo per plumcake foderato con carta forno.

  6. Guarniamo il nostro banana bread

    Ricoprire la superficie del banana bread con le gocce di cioccolato e le nocciole tritate che avevamo precedentemente messo da parte. Spolverare infine con il cioccolato fondente (io l’ho in parte grattugiato e in parte tagliato a scaglie). Cuocere in forno già caldo a 180°per 50 minuti.

  7. Il nostro banana bread è pronto

    Per essere sicuri della cottura, potete fare la prova stecchino. Il nostro banana bread con gocce di cioccolato e nocciole è pronto!

Consigli utili

Potete sostituire le nocciole con altri tipi di frutta secca: noci, mandorle, arachidi, anacardi…anche un mix.

Se sostituite 30 gr. di farina con altrettanti di cacao amaro, avrete un banana bread scuro e ancora più goloso.

I consigli dell’Ingegnere in erba

Virna Galli, laureata in Ingegneria Aerospaziale al Politecnico di Milano, da sempre appassionata di medicina naturale, attualmente è al secondo anno della facoltà di Scienze dei prodotti erboristici e della salute presso l’Università di Pisa. Ci svela piccole curiosità e consigli sui vegetali e sulle erbe che utilizzo nelle mie ricette.

Oggi ci parla delle BANANE

Banane

La banana è il frutto di una pianta erbacea perenne, la Musa acuminata o la Musa balbisiana, appartenente alla famiglia delle Musaceae e originaria del Sud-Est Asiatico. Presenta grandi foglie disposte a spirale attorno al fusto e generalmente sviluppa una singola e grossa infiorescenza, formata da più fiori che poi daranno origine ai frutti.

A differenza di molti altri frutti, le banane sono caratterizzate da un contenuto non trascurabile di amido e quindi, a parità di peso considerato, da un più elevato apporto energetico. Questo amido si presenta in una forma via via sempre più digeribile e assimilabile col procedere della maturazione e questo rende le banane mature più dolci e più caloriche rispetto a quelle acerbe.

Banana

Al di là delle calorie fornite, il momento migliore per consumarle è quando si presentano completamente gialle, eventualmente con qualche striatura o puntino, perché è proprio in questo momento che risulta massimo il contenuto di carotenoidi e polifenoli, dall’azione antiossidante.

Tra le vitamine spiccano maggiormente quelle del gruppo B, mentre per quanto riguarda i minerali, le banane presentano un buon contenuto di potassio e un bassissimo contenuto di sodio, fattore fondamentale per il mantenimento dell’equilibrio elettrolitico dell’organismo e la prevenzione dell’ipertensione.

Contengono inoltre un discreto quantitativo di fibre che, oltre a regolarizzare il transito intestinale, svolgono anche una benefica attività prebiotica nei confronti della flora batterica. Questo ci aiuta a mantenere sane le nostre difese immunitarie, soprattutto nei periodi invernali in cui ne abbiamo maggiormente bisogno! Nel caso ve lo stiate chiedendo… si chiamano prebiotiche tutte quelle sostanze che sono in grado di nutrire la flora batterica e promuoverne correttamente la crescita.

Conservare le banane

Banane

Per quanto riguarda la conservazione è preferibile tenere le banane fuori dal frigorifero perché, essendo un frutto tropicale, il freddo ne arresta completamente la maturazione. Questa cosa può essere eventualmente sfruttata nel caso si abbiano in casa banane già mature che non possono essere consumate subito… basta metterle in frigo per bloccarne la maturazione e consumarle al momento opportuno!

2 Risposte a “Banana bread con gocce di cioccolato e nocciole, senza uova”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Dispersa in cucina