Crea sito

Trippa alla romana con mentuccia e pecorino

La trippa alla romana con mentuccia e pecorino e’ un piatto notissimo della cucina popolare ed e’ una vera bontà che cucino abitualmente…il sabato, come da tradizione!! L’ ingrediente fondamentale che caratterizza la ricetta romana oltre al pecorino e’ la “mentuccia”, chiamata anche “menta romana” o nepitella (scientificamente Calamintha Nepeta) che aggiunge un aroma veramente inconfondibile a questa ottima pietanza. Usando la trippa precotta, che e’ quella che si trova più facilmente in commercio, non avrete bisogno della preventiva bollitura. I tempi di cottura vanno da una mezz’ora ad un ora o più, secondo lo spessore e la consistenza della trippa. Si cuoce bene anche in pentola a pressione (che e’ quello che faccio di solito) con il vantaggio di dimezzare i tempi.
Se non avete mai provato questo gustosissimo piatto romano, allora procuratevi subito la trippa, la mentuccia e il pecorino e seguite la ricetta passo-passo!!!

rippa alla romana con mentuccia e pecorino
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti per la trippa alla romana con mentuccia e pecorino

  • 800 gtrippa precotta
  • 400 gpassata di pomodoro
  • 2scalogni (120 g circa, in alterativa una cipolla bionda)
  • 2carote (120 g circa)
  • 2 costedi sedano (circa 100g)
  • 4 spicchidi aglio
  • 40 golio extravergine d’oliva
  • 1/2 bicchieredi vino bianco
  • 1pezzetto di peperoncino
  • rametti di mentuccia (3-4 circa)
  • 80 gpecorino romano
  • q.b.sale

Strumenti consigliati

  • Tritatutto
  • Pentola a pressione da 5 l, oppure un tegame equivalente da 22 cm di diametro

Alcune considerazioni sui tempi di cottura…
I tempi di cottura si riferiscono al tipo di trippa precotta come quella in foto.
Se usate un tipo piu’ sottile o se vi piace una consistenza maggiore, considerate di ridurre di circa una ventina di minuti la cottura tradizionale e di dieci quella a pressione.

Preparazione della trippa alla romana con mentuccia e pecorino

  1. trippa precotta

    Mettete la trippa in ammollo in una bacinella di acqua fredda e lasciatela qualche decina di minuti, cambiando l’acqua due-tre volte, poi sciacquatela accuratamente.

  2. ingredienti per la trippa romana

    Nel frattempo pulite tutte le verdure, ad eccezione della mentuccia, e tagliatele a pezzettini. Potete usare il tritatutto per velocizzare questa operazione.

  3. soffritto per la trippa alla romana

    Ponete sul fuoco l’olio e il peperoncino a scaldare, unite le verdure tritate e fatele appassire a fuoco basso per cinque minuti circa, senza che prendano colore.

  4. aggiunta della trippa al soffritto

    Aggiungete la trippa sciacquata e asciugata, mescolando accuratamente.

    Aumentate la fiamma per fare evaporare bene l’acqua che la trippa rilascera’, girando di tanto in tanto.

  5. sfumatura della trippa con il vino bianco

    Aggiungete il vino bianco quando l’acqua sara’ evaporata e fatelo sfumare completamente.

  6. aggiunta del pomodoro e della mentuccia

    Unite la passata di pomodoro e le foglioline di mentuccia, lasciandone qualcuna da parte.

    Salate moderatamente, considerando che il pecorino e’ piuttosto saporito.

  7. Se usate la pentola a pressione:

    Appena il sugo comincerà a bollire girate bene in modo da non avere aderenze sul fondo. Chiudete il coperchio e quando sentirete il sibilo forte, abbassate al minimo la fiamma e cuocete per 30 minuti circa. Al termine del tempo scaricate la pressione e verificate consistenza della trippa, se fosse ancora troppo dura ed elastica, girate e continuate la cottura, sempre a pressione, per qualche minuto ancora. A cottura terminata, se necessario, fate restringere il sugo, facendolo bollire scoperto per qualche minuto, girando spesso.

  8. Se usate la cottura tradizionale:

    Lasciate cuocere la trippa coperta per circa un’ora, girando di tanto in tanto. Aggiungete un po’ di acqua bollente se il sugo diventasse troppo asciutto. Verso la fine verificate la consistenza della trippa e se fosse ancora troppo dura ed elastica, prolungate la cottura.

  9. trippa alla romana mentuccia e pecorino cotta

    Terminata la cottura, il sugo dovra’ risultare ben denso.

    Spegnete e aggiungete le foglioline di mentuccia rimaste e un cucchiaio di pecorino. Girate bene e servite immediatamente.

    Il pecorino rimasto verra’ distribuito sulle porzioni singole, secondo il gusto dei commensali.

    Buona “trippata”!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.