Olio aromatizzato

Olio aromatizzato per concentrazione, in questo caso, un olio aromatizzato al prezzemolo, ma potete procedere allo stesso modo preparando dell’olio aromatizzato al basilico, o anche con le cime del cipollotto, che sono la parte verde del porro, giusto alcuni esempi per riutilizzare degli ingredienti e valorizzarli al meglio.
Per preparare la ricetta dell’olio aromatizzato, vi serviranno solo pochi ingredienti, pochi minuti di tempo e un frullatore, se poi avete anche la macchina per il sottovuoto ancora meglio.
L’ olio aromatizzato è utilissimo per tante ricette, una volta pronto, basterà farlo riposare 12 ore, il colore e l’aroma si concentreranno donando ai vostri piatti un sapore e un impatto visivo diverso, una volta provato non potrete più farne a meno!
Provate anche la ricetta dei Grissini del Cantabrico, magari con aggiunta di questo olio aromatizzato, perfetto anche su un Risotto gourmet, o su tanti Primi piatti di pesce.

Uno chef come amico

Il libro di cucina di DANIELE ROSSI

  • DifficoltàFacile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Ore
  • Tempo di riposo12 Ore
  • CucinaItaliana

Ingredienti

200 g olio di semi
150 g prezzemolo
1 g vitamina c

Strumenti

1 Frullatore
1 Macchina per sottovuoto
1 Sacchetto per sottovuoto

Passaggi

Lavate accuratamente il prezzemolo e asciugatelo con un panno da cucina pulito.
Versate l’olio, la vitamina c e il prezzemolo nel frullatore.

Olio aromatizzato: Versate l'olio, la vitamina c e il prezzemolo nel frullatore.

Chiudete il frullatore, azionatelo e tritate il tutto, fino a non avere più pezzetti di prezzemolo interi, deve risultare il più fine possibile.

Olio aromatizzato: frullate il tutto

Una volta fatto, filtrate l’olio con un colino adatto, utilizzate possibilmente delle garze apposite per alimenti, ne esistono di vari tipi e sono riutilizzabili.
Ripetete l’operazione per due o tre volte o comunque fino a quando sarà necessario.

Olio aromatizzato: filtrate l'olio

A questo punto, il vostro olio sarà perfettamente filtrato, verstelo in un sacchetto apposito e conservatelo sottovuoto per circa 12 ore, in questo modo, il colore e l’aroma si concentreranno e il risultato sarà notevolmente migliore.

Olio aromatizzato: versate l'olio in un sacchetto e mettetelo sottovuoto

L’olio aromatizzato è pronto, non vi resta che utilizzarlo al meglio, ottimo su antipasti, crostini, primi piatti, ma anche insalate e secondi piatti, dovrete solo sbizzarrirvi.

Conservazione

Potete conservare l’ olio aromatizzato per ualche giorno, o in alternativa, potete conservarlo in pratiche monoporzioni in freezer, in uesto modo manterrà perfettamente sia il colore che il profumo.

Consigli

Se volete dare un tocco di piccante all’olio aromatizzato, sarà sufficiente aggiungere del peperoncino fresco, ma attenti a non esagerare.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!