Poke con pollo, zucchine e peperoni

poke di pollo

Il poke è uno dei principali piatti hawaiani. E’ un piatto a base di pesce crudo e viene servito come antipasto o come portata principale. Però preparare il pesce crudo in casa non è facilissimo, richiede l’uso di particolari attrezzature per non correre rischi per la salute. E allora ho pensato di prepararne una versione di carne più casalinga! Alla fine è una specie di insalata, molto leggera, colorata e saporita. Così è venuto fuori il poke di pollo, zucchine e peperoni!! Adesso vi spiego come prepararlo!

poke di pollo
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Porzioni4
  • Metodo di cotturaFornello
357,57 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 357,57 (Kcal)
  • Carboidrati 21,50 (g) di cui Zuccheri 3,61 (g)
  • Proteine 50,40 (g)
  • Grassi 7,47 (g) di cui saturi 1,32 (g)di cui insaturi 1,15 (g)
  • Fibre 2,22 (g)
  • Sodio 96,78 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 350 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti per 4 persone

  • 800 gpetto di pollo (intero)
  • 2zucchine
  • 2peperoni
  • 1limone
  • 1/2 cucchiainocurcuma in polvere
  • 250 griso Basmati
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • 1 cucchiainozucchero di canna
  • 2 cucchiaifarina 0
  • Qualche fogliatimo (per decorare)

Prepariamo insieme il poke di pollo

  1. Iniziamo cuocendo il riso Basmati in abbondante acqua salata. Io preferisco questo tipo di riso perchè più digeribile.
    Intanto iniziamo ad occuparci delle verdure. Laviamo e tagliamo a cubetti il peperone, mentre le zucchine ho preferito tagliarle a fette per movimentare il piatto! In una padella mettiamo un cucchiaio di olio evo e versiamo il peperone a cubetti, lasciamo cuocere, aggiustiamo di sale e aggiungiamo il cucchiaino di zucchero di canna per caramellare un po’ i peperoni. Lasciamoli abbastanza croccanti, saranno più saporiti, ci vorranno una decina di minuti. Adesso togliamo i peperoni, mettiamoli in un piatto e al loro posto, in padella mettiamo un altro cucchiaio di olio evo e le zucchine a rondelle. Saliamo e lasciamo cuocere per poco meno di una decina di minuti.
    Ora il riso sarà cotto, scoliamolo, sciacquiamolo per interrompere la cottura e mettiamolo da parte. I contorni sono pronti, dedichiamoci al pollo.

  2. Tagliamo il petto di pollo a cubetti, infariniamolo leggermente con la farina 0. Ovviamente potreste utilizzare anche una farina tipo 1 o 2, insomma, quella che avete in casa.
    Nella padella dove abbiamo cotto la verdura mettiamo un altro cucchiaio di olio evo e versiamo il pollo tagliato a cubetti e infarinato. Lasciamo sigillare la carne, basteranno 5 minuti circa, dopodichè aggiungiamo il succo dei due limoni e il cucchiaino di curcuma. Saliamo e lasciamo cuocere fino a che l’acqua non sarà evaporata e si sarà creata una deliziosa cremina!

  3. Adesso componiamo il piatto. In una ciotola abbastanza grande mettiamo il riso, poi separatamente tutti gli altri ingredienti, quindi il pollo, le zucchine a rondelle e il peperone a cubetti. Aggiungiamo qualche foglia di timo per dare colore e sapore e buon appetito!!

Varianti!!

Come vi dicevo potete preparare questa insalata con tutta la verdura che volete, ci starebbero benissimo dei cetrioli, oppure dei pomodorini, o ancora dei peperoni rossi. Insomma divertitevi a giocare con la fantasia!!! ^_^

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da dalfuocoaifornelli

Mi chiamo Patrizia! Con questo blog unisco le mie passioni: la cucina e la storia! Sono un'archeologa cuciniera, mi diverto a riproporre, tra le altre, ricette antiche da poter sfornare in cucine moderne!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.