Crea sito

Risotto con Carletti, stridoli, selene

Il Risotto con carletti è un risotto di erbe spontanee di campo, dette in vario modo a seconda della zona. Dalle mie parte in Veneto vengono chiamati Carletti, sono noti anche come, stridoli, scrissioi, sciopeti,  il suo nome è Silene rigonfia (Silene vulgaris), cresce in tutta l’italia e il periodo migliore per raccoglierle per mangiarle è la primavere quando ancora sono tenere, si possono mangiare sia cotte che crude in insalata. Hanno un sapore dolce e delicato, ma allo stesso tempo molto deciso. In Veneto vengono molto usati per fare il risotto, in primavera si vedono molte persone sui prati incolti o sugli argini in cerca di erbe selvatiche tra cui i Carletti, ormai però ci sono contadini che le coltivano e le si trova anche nei reparti ortofrutta dei supermercati o dai fruttivendoli, così è più facile trovarle e reperirle per cucinare delle ricette tipiche locali e di stagione. Se desideri provare altre gustose ricette fatte con erbe spontanee di campo puoi cliccare QUI ne troverai di veramente buone.

Per qualsiasi informazione non esitare a contattarmi nella mia pagina facebook per rimanere sempre aggiornata sulle mie novità mi trovi anche su Instagram Twitter  Pinterest e Youtube ti puoi anche iscrivere al canale Telegram

Risotto con Carletti, stridoli, silene vert
  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 20 Minuti
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 150 g Carletti
  • 320 g Riso vialone nano
  • 50 g Cipolle
  • 3 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • Sale
  • Pepe

Preparazione

  1. Procediamo alla preparazione del risotto con carletti, pulire i carletti, togliendo le foglie dal fusto più duro, levateli sotto l’acqua corrente. Pulite la cipolla e tritatela finemente, preparate il brodo vegetale o di dado a seconda delle vostre abitudini. Versate in una padella 3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, aggiungere la cipolla tritata e farla rosolare per qualche minuto, aggiungere i carletti, un mestolo di brodo e far cuocere per alcuni minuti.

  2. Aggiungere ora il riso, mescolare con cura, aggiungere un mestolo di brodo ogni volta che il riso lo richiede e portare a cottura.

  3. A cottura quasi ultimata regolare di sale e finite di cuocere il riso, aggiungete un pizzico di pepe e servite il risotto di carletti ben caldo. Se lo gradite e non siete vegani o intolleranti al lattosio, potete mantecare il risotto con una noce di burro e del formaggio grana.

Se vuoi puoi ritornare alla Home e trovare nuove idee per i tuoi piatti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.