Torta Bertolina

La torta Bertolina è un dolce tipico cremasco, una ricetta che mi ha letteralmente creato un po’ di confusione, tante varianti diverse ma con un ingrediente comune: l’uva fragola. Ho studiato un po’ ma poi mi sono arresa, era inutile cercare di capire quale fosse l’originale. Della torta Bertolina non esiste una ricetta sola e autentica. Ogni casa, ogni famiglia ha la sua ricetta tramandata di generazione in generazione. C’è chi la fa con la pasta lievitata utilizzando il lievito di birra (una sorta di focaccia simile alla tradizionale schiacciata con l’uva toscana), c’è chi prepara una crostata chiusa (un guscio di pasta frolla all’olio che racchiude all’interno l’uva fragola), c’è chi usa la farina di mais fioretto in aggiunta alla farina 00, chi usa il burro e chi la margarina vegetale, e poi c’è chi fa una semplice torta con lievito per dolci. Io ho scelto per voi la semplicità: ingredienti che tutti hanno in casa, facili da reperire per una ricetta da replicare senza pensieri. La torta Bertolina è buonissima, soffice, dolce, succosa, zuccherina, scrocchiarella e profumata di uva fragola: vi conquisterà!

Torta Bertolina Cucina vista mare
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni8/10 persone
  • Metodo di cotturaForno elettrico
  • CucinaRegionale Italiana
247,80 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 247,80 (Kcal)
  • Carboidrati 43,30 (g) di cui Zuccheri 27,63 (g)
  • Proteine 4,25 (g)
  • Grassi 7,54 (g) di cui saturi 1,79 (g)di cui insaturi 5,19 (g)
  • Fibre 1,14 (g)
  • Sodio 51,27 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 100 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Ingredienti

  • 2uova
  • 200 gzucchero
  • 70 golio di riso (o altro olio di semi a scelta)
  • 60 glatte
  • 250 gfarina 00
  • 1 pizzicosale
  • 1 bustinalievito in polvere per dolci
  • 500 guva fragola (peso dei soli chicchi)
  • 20 gzucchero (per la superficie)

Strumenti

  • 1 stampo per torta da 26 centimetri

Preparazione

  1. Torta Bertolina Cucina vista mare

    Lavare l’uva fragola sotto l’acqua corrente ma delicatamente in modo che i chicchi non si rompano. Trasferirla su un panno o su carta da cucina e tamponarla sempre con delicatezza per asciugarla.

    Preriscaldare il forno a 180 °C.

    Nella ciotola dell’impastatrice lavorare le uova con lo zucchero fino a che saranno chiare e spumose. Aggiungere l’olio: per i dolci io utilizzo sempre l’olio di riso che ha un gusto neutro e delicato ma potete scegliere l’olio che preferite oppure potete sostituirlo con 90 grammi di burro o di margarina vegetale. Unire anche il latte. Aggiungere la farina setacciata con il lievito e mescolare bene per amalgamare tutti gli ingredienti.

    Unire l’uva fragola (tenendone da parte 150 grammi da utilizzare per decorare) mescolando delicatamente con una spatola facendo sempre attenzione a non rompere i chicchi.

    Trasferire l’impasto all’interno di una tortiera da 26 centimetri (imburrata e infarinata o rivestita di carta forno) e decorare la superficie con i chicchi di uva fragola tenuti da parte e i venti grammi di zucchero da distribuire sulla superficie.

    Cuocere la torta per quaranta minuti. Controllate la cottura con uno spiedino prima di estrarre la torta dal forno e farla raffreddare prima di servirla.

Note

E i semi? Forse questo è l’unico difetto di questa torta se non amate sentire i semini dell’uva sotto i denti. Ma l’uva fragola è così… si usa intera con tutti i suoi semini che regalano al dolce quella consistenza scrocchiarella… Non provate a toglierli: rovinerete i chicchi e pure la torta!

Per la ricetta ho preso spunto da QUI.

Curiosità

Non sono certe le origini della torta Bertolina: una storia popolare racconta di due sorelle di Trescore Cremasco che non trovavano marito. Per provvedere a se stesse aprirono una pasticceria/panetteria e tra i tanti prodotti c’era la torta Bertolina così golosa che in tanti cercarono d’ottenere la ricetta senza successo. E si sa… le ricette originali sono sempre “segrete”! Ma un po’ di tentativi di riproduzione ci sono stati e ovviamente ognuno provava a modo suo… chissà forse è per questo che ci sono così tante ricette diverse!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.